Contestato l'allentamento delle regole (keystone)

"Legge sulla caccia insensata"

Lanciato il referendum contro una normativa che, per i promotori, mina le fondamenta della protezione della specie

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Diverse associazioni ambientaliste hanno lanciato martedì il referendum contro la legge sulla caccia, facendo notare che le Camere sono intenzionate a rinunciare alla protezione delle specie proprio mentre la questione della crisi climatica e della diminuzione della biodiversità s'è fatta di stringente attualità.

A loro dire, la discussione avviata per facilitare la regolazione del numero dei lupi s'è spinta ben oltre il lecito con l'approvazione di una normativa che prevede il trasferimento di competenze dalla Confederazione ai cantoni, l'abbattimento preventivo e una lista di animali che il Governo potrà cambiare a piacimento, senza consultare il Legislativo.

In Svizzera un terzo delle specie è minacciato -hanno ricordato i promotori- il che la situa ad un deprecabile primo posto della classifica concernente i 36 paesi membri dell'Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico. 

 
ATS/dg
Condividi