Uso della mascherina raccomandato quando il social distancing non può essere garantito
Uso della mascherina raccomandato quando il social distancing non può essere garantito Keystone
Momenti chiave
28.05.2020 ore 23:47
28.05.2020 ore 20:43
28.05.2020 ore 20:13
28.05.2020 ore 15:27
28.05.2020 ore 14:30
28.05.2020 ore 14:11
28.05.2020 ore 12:42
28.05.2020 ore 11:56
28.05.2020 ore 11:48
28.05.2020 ore 11:16
28.05.2020 ore 10:52
28.05.2020 ore 10:50
28.05.2020 ore 10:05
28.05.2020 ore 09:57
28.05.2020 ore 09:53
28.05.2020 ore 08:47
28.05.2020 ore 08:24
28.05.2020 ore 08:08
28.05.2020 ore 07:37

Mantenere alta la guardia

L'invito delle autorità ticinesi in vista degli allentamenti annunciati dal Consiglio federale - Negli Stati Uniti superati i 100'000 morti
giovedì 28 maggio 2020 07:02

La Svizzera si appresta a fare i suoi ultimi passi nella fase due, per passare alla fase tre. Il 6 giugno sono previsti nuovi importanti allentamenti in molti settori e dal 19 sarà revocata la situazione straordinaria. Per quanto riguarda i confini, rimarranno ancora chiusi quelli con l’Italia, mentre è via libera agli spostamenti dal 15 giugno tra e da Austria, Germania e Francia. In vista di questo allentamento le autorità ticinesi hanno invitato la popolazione a continuare ad applicare le misure igieniche e di "social distancing".

La cronaca di ieri

I dati sempre aggiornati

E mentre in Europa si sta girando pagina per quanto riguarda il coronavirus, Stati Uniti e America Latina sono ancora nell’occhio del ciclone. I primi hanno superato i 100'000 morti e quasi 1'700'000 contagiati. Il Brasile è oramai il secondo Stato più colpito a livello globale con 411'821 positivi e 25'598 decessi, mille registrati solo nella giornata di ieri.

Alessandra Spataro, Dario Lanfranconi, Enrico Campioni, Stefano Wingeyer, Stefano Pongan, Simone Fassora, Fabio Dotti, Gianluca Blefari, Elena Boromeo

28.05.2020 ore 23:47
Aumentano i casi, richiude Seul

La Corea del Sud richiude l’area metropolitana di Seul: il picco dei contagi da coronavirus degli ultimi giorni ha mandato in tilt lo schema di “quarantena della vita quotidiana” adottato a inizio maggio, quando è stato rimosso il ferreo distanziamento sociale a favore di una “normalità attenta”. Musei, parchi e gallerie d’arte saranno di nuovo sbarrati da domani fino al 14 giugno e le aziende sono state invitate a fare ancora affidamento sul lavoro flessibile. Invito, inoltre, a evitare gli incontri sociali e i luoghi affollati, come ristoranti e bar, al fine di stroncare sul nascere altri potenziali focolai.

28.05.2020 ore 23:19
Mascherine e guanti inquinano i mari

Una semplice mascherina può metterci 450 anni per decomporsi: per questo è importante smaltirle correttamente. “Quando dopo settimane abbiamo potuto tornare in mare, sulla Costa Azzurra, abbiamo notato che oltre ai soliti rifiuti come bottiglie, lattine e pneumatici, c’erano anche dei guanti di plastica”, ha fatto sapere Joko Peltier, fondatore delll’ONG Opération Mer Propre

Il mare, ferito dalla pandemia

Il largo utilizzo di guanti a mascherine durante il lockdown minaccia le acque - Joko Peltier invita ad "usare mascherine in tessuto riutilizzabili"

28.05.2020 ore 21:50
La maratona di Boston non si disputerà

La maratona di Boston non avrà luogo per la prima volta in 124 anni di storia. La corsa, che si tiene ogni anno il terzo lunedì del mese di aprile, era stata inizialmente spostata al 14 settembre, ma il sindaco Marty Walsh ha deciso per l’annullamento definitivo. Questo evento contribuisce annualmente all’economia della città con oltre 200 milioni di dollari. Intanto resta incerto il destino di quella di New York. La maratona resta al momento programmata per il 1° novembre.

28.05.2020 ore 21:14
Il Giappone approva budget da record

Il governo giapponese ha approvato il budget supplementare più ampio di sempre, circa 288 miliardi di franchi, per tentare di rianimare l’economia già in fase recessiva a fronte della pandemia. Il premier Shinzo Abe ha esortato il Parlamento a ratificare in tempi brevi quello che lui stesso definisce il piano di sostegno economico di maggiore entità tra le economie avanzate, pari a 230’000 miliardi di yen, l’equivalente di circa 2’060 miliardi di franchi, comprensivi della manovra extra. L’approvazione giunge a meno di un mese dal precedente provvedimento, avvenuto il 1° aprile.

28.05.2020 ore 20:43
Calano i ricoveri in Francia

I ricoverati a causa del coronavirus, in Francia, sono ora 15’208, 472 in meno rispetto a mercoledì. Il numero di pazienti in terapia intensiva si attesta invece a 1’429. È la prima volta dal 20 marzo che questo valore scende sotto i 1’500. Per quel che concerne i decessi, sono 66 in più rispetto a ieri, per un totale di 28’662. Sono stati inoltre segnalati 3’325 nuovi casi (149’071 totali).

28.05.2020 ore 20:13
La Serie A torna il 20 giugno

Il Governo italiano ha comunicato che il campionato di calcio italiano riprenderà il prossimo 20 giugno.

Serie A, si torna in campo il 20 giugno

Il Governo italiano ha dato il via libera per la ripresa del campionato

28.05.2020 ore 19:01
Gli stadi ungheresi ritrovano i tifosi

Il campionato di calcio ungherese sarà il primo in Europa a riaprire le porte ai tifosi, che da venerdì potranno tornare negli stadi.

Ungheresi i primi ad entrare negli stadi

Da venerdì spalti aperti ma con la capienza fortemente ridotta

28.05.2020 ore 18:57
La Croce Rossa cerca oltre 3 miliardi di dollari

La Croce Rossa ha lanciato una richiesta fondi per 3,2 miliardi di dollari per la sua risposta alla crisi causata dal coronavirus. In un comunicato, la rete umanitaria internazionale, ha affermato che i fondi le consentiranno di “intensificare urgentemente la sua risposta globale alla rapida diffusione del Covid-19 e di assistere i più vulnerabili nel contesto della pandemia”. Questo appello coordinato comprende gli 825 milioni di dollari già richiesti a fine marzo.

28.05.2020 ore 18:34
Bar, ristoranti e scuole riaprono in Francia

Edouard Philippe ha annunciato la fine del limite dei 100 km per i viaggi, la riapertura di bar, ristoranti e delle scuole. “Se dovessi riassumere tutti i dati che vi presenteremo, direi che i risultati sono buoni dal punto di vista della salute”, ha detto il Primo Ministro francese nel presentare la seconda fase del piano di deconfinamento, che inizierà martedì 2 giugno. “Siamo a punto migliore rispetto a dove speravamo di essere, quindi è un’ottima notizia, ma il virus non è sparito”. Ci saranno, tuttavia, vincoli specifici in alcune zone dove il coronavirus circola ancora in maniera più massiccia.

28.05.2020 ore 18:21
In Italia 70 morti (ieri erano 117)

Sono 70 le vittime del coronavirus nelle ultime 24 ore in Italia (di cui 20 in Lombardia), in calo rispetto alle 117 di ieri. I morti a livello nazionale salgono così a 33’142. Prosegue intanto il buon andamento delle guarigioni: i positivi oggi sono 47’986 (quasi 3’000 in meno rispetto a ieri), mentre le persone ricoverate in terapia intensiva sono 489.

28.05.2020 ore 17:11
La Premier League riparte il 17 giugno

La BBC ha anticipato la notizia rivelando le date dei primi incontri del massimo campionato inglese di calcio. Si riprenderà mercoledì 17 giugno.

La Premier League riprenderà il 17 giugno

La BBC ha anticipato la notizia rivelando le date dei primi match

28.05.2020 ore 16:54
Ginevra e Zurigo si preparano a decollare

Gli aeroporti di Ginevra e Zurigo, fermi da settimane a causa del coronavirus, sono pronti a riprendere i voli per metà giugno. Questa ripresa molto graduale sarà sostenuta da misure di protezione a terra e in aria. Il piano di protezione elaborato dall’aeroporto ginevrino si concentra principalmente sull’igiene delle mani e sul rispetto della distanza sociale, facendo molto affidamento sulla responsabilità individuale. Il personale indosserà mascherine, guanti e talvolta occhiali di protezione. Lo stesso vale per l’aeroporto di Zurigo, dove si consiglia di indossare una mascherina, ma non è un’imposizione. Come a Ginevra, il piano di protezione prevede un aumento dei cicli di pulizia e disinfezione e l’installazione di distributori di disinfettanti. Anche Easyjet e Swiss, che riprenderanno gradualmente i voli a partire dal 15 giugno, hanno presentato le loro misure. L’uso della maschera è obbligatorio per tutti i passeggeri di Easyjet, mentre è consigliato solo su Swiss.

28.05.2020 ore 16:51
La mossa di Cipro per attirare i turisti

Covid in vacanza? Paga Cipro

Il Paese nel Mediterraneo si assumerà i costi di cure, vitto e alloggio di eventuali pazienti contagiati e dei loro famigliari

28.05.2020 ore 15:27
Al mercato in mascherina

Il dispositivo studiato dalla società dei commercianti di Bellinzona e avallato dalla Città era valido... ma non basta alla luce del successo del mercato, che ha riaperto i battenti sabato scorso riscontrando subito un grande successo. Il Municipio ha quindi comunicato oggi, giovedì, misure supplementari per prevenire i contagi: espositori e tutti gli addetti alla vendita saranno tenuti a indossare la mascherina, che è vivamente raccomandata anche per gli avventori. Per chi ne fosse sprovvisto, 2’000 esemplari saranno messi a disposizione ai quattro ingressi (Piazza Indipendenza, Piazza Teatro, Piazza del Sole e Viale Stazione).

28.05.2020 ore 15:19
Zurigo, riapre la riva destra del lago

Il 6 giugno, dopo due mesi di chiusura, si potrà nuovamente camminare anche sulla riva destra del lago nella città di Zurigo. Riapriranno anche i bagni, le piscine e tornerà ad essere percorribile la zona del Letten. La polizia dovrà garantire il rispetto delle distanze e delle misure igieniche.

28.05.2020 ore 15:14
Da Mister dati l'OK alla registrazione volontaria dell'indentità nella ristorazione

L’incaricato federale della protezione dati Adrian Lobsiger ha approvato la registrazione, su base volontaria, dell’identità di chi frequenta bar e ristoranti, che il Consiglio federale prevede di introdurre dal 6 giugno. Tre settimane fa “Mister dati” aveva posto un veto all’obbligo voluto dall’Esecutivo di una registrazione generale di tutti gli avventori, sottolineando che non c’è una base legale per imporre agli esercenti controlli di identità generali sulla clientela. Ora l’obbligo di fornire i dati di contatto sussiste solo se le misure di protezione non sono rispettate.

28.05.2020 ore 15:04
Esplode la disoccupazione in Francia

Con 843’000 nuovi senza lavoro soltanto nel mese di aprile la Francia fa registrare un aumento record dei disoccupati che non si vedeva dal 1996. L’ufficio del lavoro conferma che si tratta di “una conseguenza diretta della crisi sanitaria e del confinamento”.

28.05.2020 ore 14:56
Svizzera, preoccupazione per tagli Easyjet

Il Sindacato dei servizi pubblici (VPOD/SSP) ha deplorato il “brutale annuncio” della soppressione di impieghi da parte di Easyjet, pronunciato, si critica, prima di consultare il personale. In qualità di partner sociale ha chiesto che si svolgano al più presto trattative per elaborare un piano, convinto che ci saranno licenziamenti. In Svizzera, il vettore aeronautico a basso costo non ha ricevuto alcun aiuto pubblico per superare le difficoltà legate alla pandemia di Covid-19. Il gruppo britannico ha annunciato in mattinata la soppressione di 4’500 posti di lavoro, ovvero di quasi un terzo del suo organico, per far fronte allo shock della pandemia di coronavirus. Easyjet è la principale compagnia attiva a Ginevra, con una quota di mercato del 45%.

28.05.2020 ore 14:38
Proteste a Barcellona per la chiusura di Nissan

Decine di pneumatici date alle fiamme, dai quali si levano colonne dense di fumo nero, blocchi stradali, rabbia: così hanno reagito giovedì gli operai dello stabilimento Nissan a Barcellona quando si è saputo che l’impianto sarà chiuso, con la perdita di 3000 posti di lavoro. Una doccia fredda, improvvisa, ricordano i media, dopo che il premier spagnolo, Pedro Sanchez, da Davos, prima della pandemia, aveva rassicurato che nessuno alla Nissan avrebbe perso il lavoro. Ma passata l’ondata del coronavirus, che ha duramente colpito l’industria automobilistica, il colosso giapponese ha denunciato perdite per 6,2 miliardi di dollari. La chiusura della fabbrica di Barcellona, secondo un calcolo del Governo spagnolo, potrebbe causare anche la perdita di 25’000 posti nell’indotto.

28.05.2020 ore 14:30
Karin Keller-Sutter in Austria

La consigliera federale Karin Keller-Sutter ha incontrato giovedì a Vienna il ministro degli Interni austriaco Karl Nehammer. I colloqui si sono concentrati sull’allentamento delle restrizioni alla frontiera fra i due Paesi in programma il prossimo 15 giugno. L’obiettivo comune di entrambi i ministri è di tornare alla normalità il più rapidamente possibile, indica un comunicato del Dipartimento federale di giustizia e polizia (DFGP). Keller-Sutter, al suo primo viaggio all’estero dopo la crisi del coronavirus, ha ribadito l’importanza nel procedere in modo coordinato, ringraziando Vienna per la “buona cooperazione”.

28.05.2020 ore 14:14
Le scorte sanitarie al posto dei migranti

Dopo la prima fase di diffusione del coronavirus in Ticino, durante la quale era stato utilizzato lo stock a disposizione che era dislocato in vari depositi, sono state pian piano ricostituite le riserve di materiale sanitario a disposizione del farmacista cantonale, anche sulla base dell’esperienza maturata in questi mesi. Provvisoriamente depositate presso il centro cantonale di istruzione della protezione civile a Rivera, troveranno però presto una nuova collocazione: da ottobre, infatti, saranno immagazzinate nell’attuale Centro unico temporaneo in procedura di riammissione semplificata di Rancate, una soluzione che lo Stato maggiore cantonale ritiene più razionale in prospettiva di una possibile seconda ondata di Covid-19. La struttura di Rancate, che dal 2016 ha accolto quasi 15’000 migranti, è ormai molto poco utilizzata. Servirà ancora al suo scopo primario fino a fine agosto, mentre in seguito i migranti in attesa di rinvio in Italia saranno alloggiati nella struttura protetta della PCi a Stabio. Il 30 settembre, poi, il Consiglio di Stato revocheà lo Stato di necessità legato alla crisi migratoria.

28.05.2020 ore 14:11
Lugano riorganizza la Foce

Il Municipio di Lugano ha annunciato che allestirà nei prossimi giorni la zona della Foce con sedute e arredo per delimitare il numero di presenze e orientare i frequentatori nel mantenere le distanze, anche alla luce dei nuovi allentamenti che permettono assembramenti di 30 persone a partire dal 30 maggio. La situazione sarà monitorata regolarmente. Inoltre, se si dovesse rendere necessario per motivi di sicurezza sanitaria potrà essere attivato un accesso controllato alla zona con personale per la sorveglianza.

28.05.2020 ore 13:52
Air France-KLM riprende a volare in Italia

A partire dal 1° giugno il Gruppo Air France-KLM riprenderà gradualmente i collegamenti con Roma, Milano, Venezia, Bologna, Firenze, Napoli e Bari. Entro fine mese saranno operativi 78 voli settimanali di Air France e KLM per l’Italia. Lo rende noto un comunicato del Gruppo Air France-KLM.

28.05.2020 ore 13:42
Tracing operativo anche in Inghilterra

È operativo da oggi, giovedì, il sistema nazionale di “test and tracing” per sorvegliare i contagi da coronavirus nel Regno Unito in vista delle prime tappe della Fase 2 e delle riaperture graduali previste da giugno. Il meccanismo, coordinato su vasta scala da una struttura creata ad hoc nel servizio sanitario (NHS), è stato avviato sia in Inghilterra, come annunciato mercoledì dal Governo di Boris Johnson, sia in Scozia, anche se utenti citati dai media segnalano per ora qualche attesa o rinvio iniziale nella risposta.

28.05.2020 ore 13:39
Belgio ancora colpito dalla pandemia

Il Belgio registra 257 nuove infezioni da Covid-19 nelle ultime 24 ore, di cui 143 nelle Fiandre, 86 in Vallonia e 28 a Bruxelles. In totale i casi positivi sono 57’849. Parallelamente, stando ai dati resi noti in mattinata dalle autorità sanitarie, si registrano 47 nuovi ricoveri e altri 31 morti che salgono così a 9’388.

28.05.2020 ore 13:06
Un solo paziente ancora intubato in Ticino

Sono 43 i pazienti colpiti da Covid-19 che sono ancora ricoverati nelle strutture ospedaliere ticinesi: 41 in reparto e 2 in terapia intensiva, di cui una intubata, secondo il nuovo aggiornamento diffuso dallo Stato maggiore cantonale di condotta.

28.05.2020 ore 12:42
Previsto un crollo del turismo

L’epidemia di coronavirus, secondo le previsioni del KOF, avrà un forte impatto sul turismo in Svizzera, con una flessione dei pernottamenti del 30%.

Pernottamenti in calo del 30%

La pandemia avrà effetti devastanti sul turismo elvetico, in particolare nelle città, ma si prevede una ripresa per l'estate, soprattutto in Ticino

28.05.2020 ore 12:32
Trasporti pubblici quasi alla normalità, ma vale il piano di protezione

I trasporti pubblici in Svizzera, in seguito alle decisioni del Consiglio federale, si preparano a fare un nuovo passo per ristabilire l’esercizio regolare tra il 6 e l’8 giugno. Ripartiranno in particolare battelli e treni turistici.

Rimarranno ancora sospesi singoli collegamenti notturni e alcune corse supplementari nelle ore di punta. Viste le restrizioni al confine con l’Italia, i TILO ticinesi non passeranno ancora la frontiera.

Fra le novità delle FFS, ci sono il ripristino dei biglietti e delle carte giornaliere risparmio, ma anche la riapertura delle carrozze ristorante.

Resta anche in vigore il piano di protezione: ai viaggiatori è raccomandato di indossare la mascherina quando non è possibile mantenere le distanze, di acquistare i biglietti online, tramite app o ai distributori automatici e di pagare senza contatto agli sportelli.

28.05.2020 ore 12:16
+++ Svizzera: 20 contagi e 6 decessi in più +++

Sono saliti a 30’796 i contagi confermati in Svizzera, 20 in più di quelli registrati ieri. Il bilancio fornito dall’Ufficio federale della sanità pubblica è inoltre ormai di 1’655 decessi, con sei morti in più nelle ultime 24 ore.

28.05.2020 ore 11:58
Vienna prudente sugli spostamenti in Italia

“L’Italia è ancora un focolaio, anche se in alcune regioni la situazione è migliorata e l’impegno è grande”. Lo afferma il ministro alla salute austriaco, Rudolf Anschober, in un’intervista al quotidiano Oberoesterreichischen Nachrichten. “Sono un sostenitore della libertà di movimento, ma con l’Italia dobbiamo ancora essere prudenti”, aggiunge il ministro, citando per la Penisola 382 casi Covid per 100’000 abitanti contro i 55 in Croazia e 70 in Slovenia.

28.05.2020 ore 11:56
In Russia oltre 4'000 morti

La Russia ha superato i 4’000 morti per Covid-19. Il centro operativo russo anticoronavirus ha annunciato che nelle ultime 24 ore sono decedute 174 persone. Il numero giornaliero dei morti riportato giovedì è uguale a quello di due giorni fa e rappresenta la cifra più alta di decessi per coronavirus in Russia dall’inizio dell’epidemia. I nuovi casi registrati nel corso dell’ultima giornata sono 8’371 e il totale dei contagi è adesso di 379’051 persone. I guariti sono invece 8’785 in un giorno e 150’993 in totale.

28.05.2020 ore 11:55
Nessun contagio o decesso nei Grigioni

Non si sono registrati nuovi contagi o decessi nei Grigioni legati al Covid-19. Gli ultimi dati forniti dalle autorità restano stabili a 827 casi confermati e 48 morti. Quattro persone restano ricoverate in ospedale.

28.05.2020 ore 11:48
Il Ticino verso la fase 3

Il Ticino, dopo l’allentamento delle regole annunciato dal Consiglio federale, si prepara alla fase 3.

"Potremo riabbracciare gli anziani"

In preparazione una direttiva, in vigore dall'8 giugno - Numeri bassi, il sistema ospedaliero adatta le capacità - Sui confini molti punti da chiarire

28.05.2020 ore 11:37
Se uno svizzero vuole andare in Italia?

Norman Gobbi ha risposto alla domanda se l’Italia dovesse riaprire i suoi confini il 3 giugno cosa potranno fare gli svizzeri. Ha affermato che non vi sarà alcun divieto di uscita dalla Svizzera, ma potrebbero essere attuate delle misure al suo rientro. Il presidente del Consiglio di Stato, ha sottolineato che tutto dipenderà dell’evoluzione epidemiologica soprattutto in Lombardia. Potrebbe essere imposta una quarantena, anche se le autorità federali sono molto prudenti su questo punto. Le discussioni sono in corso.

28.05.2020 ore 11:20
Ricongiungimenti familiari Italia-Svizzera: “Non c’è ancora chiarezza”

Le discussioni riguardanti i ricongiungimenti familiari tra Italia e Svizzera, ha affermato Norman Gobbi, sono ancora in corso e per ora non è chiaro quando potranno avvenire anche perché in Italia sono ancora in corso le trattative per gli spostamenti nelle regioni. Un incontro tra Berna e Roma su questo tema avverrà la prossima settimana.

28.05.2020 ore 11:16
Pochi i contatti a rischio

Il medico cantonale Giorgio Merlani ha rilevato che il numero di contatti a rischio registrati sono bassi, segno della responsabilità dimostrata dalla popolazione. Questo ha aiutato anche nel contact tracing che da inizio maggio ha portato a isolare 45 persone, mentre altre 84 sono state messe in quarantena.

28.05.2020 ore 11:11
Visite nelle case anziani dall'8 giugno

Le attività e le visite nelle case per anziani potranno riprendere progressivamente dall’8 giugno. Lo ha annunciato il medico cantonale Giorgio Merlani, sottolineando che dovranno essere applicate misure di protezione e un limite al numero di persone ammesse. In particolare saranno possibili anche le visite nelle stanze per gli anziani che hanno problemi di mobilità, ma saranno ammesse solo una o due persone dotate di materiale di protezione.

Merlani sulla direttiva per le case anziani
28.05.2020 ore 11:04
Cocchi: "In questa nuova fase, continuiamo a rispettare le regole"

Il capo dello Stato maggiore Matteo Cocchi ha sottolineato nel suo intervento a più riprese che in questa nuova fase di allentamenti sarà necessario rispettare le regole di igiene, distanziamento sociale e mascherine. Lo Stato maggiore ha affermato che i lavori di controllo, ora che molte attività ripartiranno, continueranno. Da sabato inoltre, quando saranno possibili gli assembramenti fino a 30 persone, i monitoraggi saranno importanti. Per questo sarà fondamentale il lavoro delle polizie comunali che si fonderà sul dialogo e la sensibilizzazione. Come il presidente del Consiglio di Stato Norman Gobbi ha dichiarato che “la responsabilità personale è la base per ripristinare una vita normale”.

28.05.2020 ore 10:54
Controlli sul territorio fino al 30 giugno

I punti di controllo Covid-19 sul territorio ticinese resteranno attivi almeno fino al 30 giugno, ha annunciato Raffaele De Rosa.

28.05.2020 ore 10:52
Mascherine a disposizione

Le riserve di mascherine sono state riempite e il consigliere di Stato Raffaele De Rosa ha invitato la popolazione ad acquistarle in modo da proteggere se stessi e gli altri quando le misure di “social distancing” non possono essere garantite, anche in vista dei prossimi allentamenti delle regole, in modo da poter tornare alla nuova normalità in sicurezza.

De Rosa: "la popolazione può fare una piccola scorta di mascherine, le ho comprate anche io"
28.05.2020 ore 10:50
Il sistema ospedaliero si adatta

Visto il calo dei contagi di coronavirus, il Consiglio di Stato ticinese ha deciso una riduzione dei posti Covid in cure intense e nei reparti degli ospedali. Dal 18 giugno saranno assicurati 15 posti in cure intense e una cinquantina in reparto. Il numero di posti potrà essere rapidamante adattato a seconda dell’evoluzione della situazione.

De Rosa: si adegua la capacità ospedaliera
28.05.2020 ore 10:47
Gobbi: “Non abbassiamo la guardia, confidiamo nella responsabilità individuale”

La conferenza stampa di Bellinzona si è aperta con l’intervento del presidente del Consiglio di Stato Norman Gobbi che ha subito espresso soddisfazione per quanto riguarda le misure di allentamento decise ieri dal Consiglio Federale. Si entra così nella fase tre quindi con un nuovo slogan: “Distanti ma vicini. Proteggiamoci. Ancora”. Nell’intervento ha infatti ribadito di non abbassare la guardia, confidando nella responsabilità individuale di tutti. “Finalmente un raggio di sole nel cielo…guardiamo all’estate con positività”, ha poi sottolineato. Gobbi ha pure messo in evidenza alcuni punti contradditori presi ieri da Berna, come per esempio l’apertura delle discoteche, fino a mezzanotte. Ha poi confermato che lo stato di necessità rimarrà in vigore fino al 30 giugno. Sulla questione frontiere ha affermato che la decisione presa dal Consiglio Federale è adeguata alla situazione. “Il Ticino ha scalato la montagna più alta della Svizzera…siamo arrivati in cima, ora ci aspetta la discesa…dobbiamo essere prudenti”, ha dichiarato.

28.05.2020 ore 10:39
Situazione particolare in Ticino fino al 30 giugno

La situazione particolare in Ticino resterà in vigore fino al 30 giugno, ha annunciato Norman Gobbi. Questo permette di imporre delle restrizioni. A livello federale la situazione straordinaria sarà revocata il 19 giugno.

28.05.2020 ore 10:26
Coronavirus: gli aggiornamenti delle autorità ticinesi

TG speciale sull’aggiornamento della situazione delle autorità ticinesi. Segui la diretta streaming


28.05.2020 ore 10:21
L'appello dei medici per la mascherina

La mascherina resta importante per lottare contro la diffusione del Covid-19. Molti medici hanno firmato un appello per un uso più generalizzato, ha anticipato a Modem il dottor Christian Garzoni. Sulle riaperture: “giustificate dai numeri”, ma “il limite di 300 persone per gli eventi mi ha fatto sobbalzare”.

L'appello dei medici per la mascherina

Christian Garzoni lo anticipa a Modem: "Strumento importante in spazi chiusi come i mezzi pubblici e i negozi"

28.05.2020 ore 10:20
Timori per i rapporti intergenerazionali

La crisi del coronavirus ha mostrato una solida coesione intergenerazionale e una grande solidarietà nei confronti delle persone più a rischio. Tuttavia, numerosi over 50 temono che gli anziani possano perdere considerazione, intaccando il rapporto a lungo termine tra giovani e pensionati. Lo rileva un’indagine rappresentativa condotta da Pro Senectute Svizzera.

28.05.2020 ore 10:05
Easyjet taglia impieghi

EasyJet sopprimerà migliaia di posti di lavoro, pari al 30% dei suoi attuali 15’000 collaboratori, a seguito del taglio dei voli e del calo della domanda a lungo termine come conseguenza del Covid-19. La compagnia inglese, il secondo maggior operatore europeo low cost, comincerà le consultazioni coi lavoratori sui tagli nei prossimi giorni, secondo quanto riporta una nota di Bloomberg.

28.05.2020 ore 10:01
+++ Ticino: due contagi in più +++

Sono due in più i contagi da Covid-19 registrati nelle ultime 24 ore in Ticino, che portano il totale a 3’310 casi, mentre altre due persone sono state dimesse dall’ospedale. Il bilancio dei decessi resta a 348 morti.

28.05.2020 ore 09:57
Utili BNS "non vanno vincolati"

Per ridurre il debito pubblico, gonfiatosi a causa delle misure adottate per far fronte alla pandemia di coronavirus, si potrebbe anche utilizzare la quota che la Confederazione riceve dalla Banca Nazionale svizzera (BNS) nel quadro della distribuzione dell’utile. Tuttavia, come scrive giovedì il Consiglio federale in risposta ad una mozione, si tratta solo di una variante allo studio. Creare un obbligo rischierebbe di compromettere la ripresa economica.

28.05.2020 ore 09:53
La catena alimentare ha retto bene

La catena alimentare in Svizzera ha resistito e nonostante l’assalto ai supermercati da parte dei consumatori all’inizio della crisi, non è stato necessario attingere alle scorte di cibo obbligatorie della Confederazione. Lo ha indicato il direttore dell’Ufficio federale dell’agricoltura (UFAG) Christian Hofer, sostenendo che l’emergenza sanitaria ha ricordato l’importanza di una produzione alimentare elvetica.

28.05.2020 ore 09:49
La pandemia colpisce anche PC e smartphone

Nel 2020 le vendite di PC, tablet e telefoni subiranno una flessione del 14% su scala globale, a quota 1,9 miliardi di unità, e il comparto telefonico sarà il più colpito. Le consegne di telefoni mobili diminuiranno del 15%, scendendo sotto gli 1,5 miliardi di pezzi. Lo prevedono i ricercatori della società americana di analisi di mercato Gartner. Con la pandemia si fa sempre più affidamento su telefoni e computer per lavorare e rimanere in contatto con amici e familiari, ma questo non si traduce in una maggiore spesa in tecnologia, osservano gli analisti.

28.05.2020 ore 09:31
Allarme UNICEF per gli effetti sui bambini

Secondo un nuovo studio lanciato oggi da Save the Children e UNICEF, le ricadute economiche della pandemia di Covid-19 potrebbero causare un aumento del numero di bambini in condizioni di povertà familiare: fino a 86 milioni in più entro la fine del 2020, ovvero un incremento del 15%.

28.05.2020 ore 08:49
Grigioni, revocato il divieto di visita in casa per anziani

Il Governo ha comunicato di aver revocato con effetto immediato il divieto generale di fare visita agli ospiti di case per anziani e di cura nonché di strutture abitative per persone adulte portatrici di handicap, a condizione che le istituzioni dispongano di un piano di protezione sufficiente e che lo abbiano implementato. La misura si fonda sul netto calo del numero di casi di Covid-19, spiega una nota diffusa giovedì.

Il Consiglio di Stato ha pure dato via libera alla partecipazione al programma federale di sostegno alle start-up. Coira metterà il 35% e Berna il 65% di un milione di franchi al massimo di fideiussione per impresa.

28.05.2020 ore 08:47
Normalità ancora "lontana"

Gli allentamenti sul fronte delle misure anti-coronavirus non devono trarre in inganno, sul piano economico “siamo molto lontani da una normalizzazione”: lo afferma il direttore del Centro di ricerca congiunturale del Politecnico di Zurigo (KOF) Jan-Egbert Sturm, che prevede problemi anche per l’anno prossimo, con un sensibile aumento della disoccupazione.

28.05.2020 ore 08:42
Balzo dei casi di coronavirus in Corea del Sud

La Corea del Sud ha annunciato giovedì il suo più alto aumento di nuove infezioni da coronavirus in quasi due mesi, a causa di un’epidemia sviluppatasi nel magazzino di una società di e-commerce vicino a Seul. Le autorità hanno annunciato 79 nuove contaminazioni, portando il numero totale di casi registrati nel Paese a 11.344. Si tratta del numero più alto di nuove infezioni in Corea del Sud dal 5 aprile. Un totale di 69 persone infette hanno visitato un magazzino della società commerciale online Coupang a Bucheon, ad ovest della capitale, secondo i Centri coreani per il controllo e la prevenzione delle malattie (KCDC). Circa 4.100 persone che lavorano nell’edificio, o che ci sono state recentemente, sono state poste in isolamento.

28.05.2020 ore 08:38
Estate luganese dal 20 giugno, in 1'000 al lido con l'app e niente Mojito

Mille persone -dipendenti compresi- al Lido e alla piscina di Carona, 50-70 a San Domenico e Riva Caccia: il limite agli ingressi che era già stato anticipato nelle scorse settimane (ascolta il servizio del 12 maggio allegato) viene confermato a Lugano, dove dopo il definitivo via libera del Consiglio federale, gli stabilimenti balneari riapriranno il 20 giugno. Per riservare il proprio posto e comprare i biglietti evitando lunghe code ci sarà una app in fase di sviluppo, spiega su laRegione il capodicastero cultura, sport e eventi Roberto Badaracco. I meno abituati alla tecnologia potranno comunque telefonare. L’estate luganese significa anche Mojito e Lugano Marittima: malgrado il limite per gli assembramenti portato a 300 persone, non si faranno, spiega Badaracco. Alla Foce verrà messo un arredo con sdraio e tavolini, ma niente esercizi pubblici.

CSI 18.00 del 12.05.2020 Il servizio di Camilla Luzzani
28.05.2020 ore 08:24
Roche e Gilead uniscono le forze

Roche e Gilead hanno deciso di collaborare nella lotta al coronavirus. I laboratori della multinazionale basilese e di quella californiana valuteranno una combinazione dei rispettivi farmaci per curare i pazienti affetti da gravi polmoniti. Lo studio, denominato Remdacta, inizierà a giugno e coinvolgerà 450 malati in Europa, negli Stati Uniti e in Canada, si legge in un comunicato odierno. Verranno abbinati il preparato Actemra/RoActemra, già commercializzato dal gruppo elvetico, e il remdesivir sperimentale dell’azienda statunitense. Roche sta conducendo una valutazione clinica avanzata, chiamata Covacta, del suo farmaco sui pazienti ospedalizzati con una forma grave di Covid-19.

28.05.2020 ore 08:08
Ristoratori piuttosto soddisfatti

Rimangono l’obbligo di consumazione seduti e la distanza di due metri fra i tavoli e viene introdotto l’obbligo per i gruppi di più di quattro persone di lasciare il recapito di almeno uno degli avventori, ma in compenso non ci si dovrà più limitare a una compagnia ristretta: le notizie arrivate ieri, mercoledì, dal Consiglio federale soddisfano almeno in parte i ristoratori. L’imposizione della misura per garantire la tracciabilità, una versione “light” di quella decisa in un primo tempo e alla quale il Governo aveva rinunciato dopo aver discusso con Gastrosuisse, stavolta viene accolta senza contestazioni: “in un gruppo non dovrebbe essere difficile trovare una persona che si metta a disposizione”, dice Massimo Suter. La possibilità di avere di nuovo feste, per esempio di matrimonio, dovrebbe ridare un po’ di fiato al settore, in vista dell’estate turistica (la Pentecoste sarà passata prima degli allentamenti). Estate per la quale Suter auspica che si possa ricominciare ad aprire fino dopo la mezzanotte. I ticinesi, dicono altri ristoratori, stanno a poco a poco riprendendo a frequentare i locali la sera nel fine settimana, ma nei giorni lavorativi, complice anche il telelavoro, in particolare a pranzo la clientela latita ancora.

27.05.2020: Al ristorante in gruppi più numerosi
28.05.2020 ore 07:55
Una seconda ondata in Svizzera non ci sarà

Marcel Tanner, membro della task force scientifica istituita dalla Confederazione sul coronavirus, è convinto che una seconda ondata non ci sarà in Svizzera. È invece più probabile che vi saranno ripetuti focolai di infezione, ha affermato l’esperto sui giornali del gruppo Tamedia. Il punto importante è che le persone contagiate siano localizzate rapidamente. All’origine della forte diminuzione di contagi e decessi vi sono le norme igieniche, come lavarsi le mani, e il mantenimento delle distanze.

28.05.2020 ore 07:37
Quanto costerà volare?

Volare costerà di più

I biglietti aerei saranno più cari - Fondamentale il dialogo tra Stati in Europa per evitare una distorsione della concorrenza; la testimonianza di chi ha volato durante il coronavirus

28.05.2020 ore 07:12
La Cina vuole aprire ai voli internazionali

La Cina è pronta ad avviare una corsia preferenziale per i voli charter da otto paesi, compresa la Svizzera. Secondo indiscrezioni di stampa nella lista vi sarebbero anche Italia, Francia, Germania, Regno Unito, Giappone, Corea del Sud, Singapore. La mossa è un primo passo per sbloccare i collegamenti internazionali dopo la stretta decisa in marzo.

28.05.2020 ore 07:05
Stati Uniti e Brasile colpiti duramente dal coronavirus

Negli USA i morti sono centomila

La nazione tocca numeri a sei cifre per i decessi da coronavirus e la situazione si fa ancor più critica in Brasile con 20'000 contagi in 24 ore