Accesso prioritario per gli iscritti agli URC
Accesso prioritario per gli iscritti agli URC (keystone)

Prima i disoccupati: le regole

Iniziativa contro l'immigrazione di massa: il Governo ha fissato le soglie di applicazione della legge

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

L'obbligo di annunciare i posti vacanti agli uffici regionali di collocamento (URC) verrà introdotto a tappe. Lo ha deciso venerdì il Consiglio federale, approvando le ordinanze di applicazione della legge che concretizza l'iniziativa "contro l'immigrazione di massa". Le Camere non avevano fissato tetti e contingenti, preferendo limitare gli arrivi dai paesi europei incitando i datori di lavoro a reclutare disoccupati piuttosto che ricorrere a manodopera estera.

Concretamente, in caso di disoccupazione superiore alla media in gruppi professionali, settori di attività o regioni economiche, i datori di lavoro dovranno annunciare gli impieghi vacanti agli URC, che avranno la precedenza per 5 giorni. Il Parlamento ha lasciato al Governo il compito di fissare la soglia. Questi ha stabilito che dal primo luglio 2018 l'imposizione varrà per le professioni che, a livello svizzero, registrano un tasso di senza lavoro pari o superiore all'8%. Tale percentuale sarà ridotta al 5% dal 2020, il valore che era stato auspicato dal Ticino e dai sindacati. Allora gli impieghi vacanti toccati saliranno dall'11 al 31% del totale.

pon/ATS

Immigrazione di massa

Immigrazione di massa

TG 20 di venerdì 08.12.2017

Condividi