Una stanza per sfogarsi con la pittura

TG 20 di venerdì 24.09.2021

Spaccare tutto? Meglio la "Sfogarte"

Dimenticate le "crash room", nasce nel canton Friburgo la "ColoRoom": si entra con una tuta e si lancia pittura ovunque

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

I suoi ideatori la definiscono "Sfogarte" e si pratica nella cosiddetta "ColoRoom": una stanza pensata per liberare la mente, mentre si crea la propria opera d’arte. Si trova a Villars-sur-Glâne, nel canton Friburgo. “È uno spazio dove ci si può davvero scatenare e divertire con la pittura, a noi piace definirla Sfogarte, l’arte di sfogarsi”, spiega alla RSI Eloi Sulliger, cofondatore, insieme alla sorella Lucia di "ColoRoom". "Con la tuta si è tutti uguali, il tuo capo non sembrerà più il tuo capo, tuo padre non sembrerà più tuo padre. Si può davvero lasciarsi andare e dimenticare la propria identità”, aggiunge Lucia.

Lei scenografa, lui carpentiere. I due fratelli, l’anno scorso, per arrotondare hanno deciso di unire le loro passioni per creare un luogo senza restrizioni. Ora è il loro lavoro. “Volevamo fare qualcosa insieme, all’inizio una crash room, ma al posto di spaccare tutto abbiamo pensato che ci si può sfogare anche lanciando pittura ovunque. Sullo stile di Niki De Saint Phalle, Jackson Pollock e Omar Hassan, un attore egiziano contemporaneo che dipinge con i guanti da boxe", spiega Lucia. “Prima di imparare a scrivere sapevamo disegnare, uscire dagli schemi è umano. Scatenarsi con la pittura… è geniale!”.

TG/M. Ang.
Condividi