"Purtroppo sussistono spesso ambiguità nelle comunicazioni scritte", replica l'azienda (keystone)

Sunrise, basta revoche cartacee

L'operatore accetterà disdette dei contratti solo via telefono o chat. Critiche le associazioni dei consumatori

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Niente più disdette per lettera o email: per revocare un contratto presso Sunrise occorrerà, a partire dal 28 maggio, passare per la chat o per il call center. Secondo la Fondazione per la protezione dei consumatori (FPC) si tratta di una prassi contraria agli interessi della clientela.

“Sempre più clienti beneficiano di pacchetti che comprendono telefonia, internet e televisione - ha spiegato Therese Wenger, portavoce dell'azienda -. Purtroppo sussistono spesso ambiguità nelle comunicazioni scritte, e sono necessarie domande che possono essere facilmente chiarite per telefono o per chat".

La FPC critica aspramente la novità: per diversi clienti può essere spiacevole dover spiegare in motivi della rescissione di un contratto. Inoltre, i dipendenti di Sunrise cercheranno probabilmente di far cambiare idea alla controparte. C’è anche il timore che il consumatore non possa più dimostrare per iscritto il passo effettuato. A questo proposito la portavoce dell'azienda ribatte: "Naturalmente il cliente riceverà una conferma scritta".

ATS/Bleff

Condividi