Il duo Reynard e Seiler Graf corre per la co-presidenza PS, Glättli per quella Verde (keystone)

Un altro duo per la presidenza

Alla testa del PS si candidano anche Mathias Reynard e Priska Seiler. Per i Verdi Balthasar Glättli punta alla successione di Regula Rytz

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

I due consiglieri nazionali Mathias Reynard e Priska Seiler Graf hanno deciso di correre insieme per la co-presidenza del Partito socialista. Il 32enne vallesano e la 51enne zurighese vorrebbero così succedere a Christian Levrat puntando sulla loro complementarità.

Le discussioni tra i due socialisti sono iniziate nel corso dell'ultima sessione alle Camere federali. "Con Priska, Angelo (Barrile, ZH) e Franziska (Roth, SO), abbiamo analizzato tutti gli scenari. Uno di questi prevedeva due donne - l'avrei sostenuto al 100% - ma alla fine la variante più complementare era la nostra. Credo che possa fare del bene al partito", indica Mathias Reynard in un'intervista pubblicata domenica su "Le Matin Dimanche". Il 32enne, consigliere nazionale dal 2011, è insegnante a Savièse (VS), mentre Seiler Graf - deputata dal 2015 - presiede la sezione zurighese del PS, è consigliera comunale a Kloten (ZH) ed anche lei è insegnante di formazione. La loro candidatura alla co-presidenza del PS arriva a un mese di distanza da quella annunciata dal duo Mattea Meyer (ZH) e Cédric Wermuth (AG).

Per quanto riguarda i Verdi, il capogruppo ecologista alle Camere federali Balthasar Glättli ha sciolto le riserve e ha annunciato la sua candidatura alla presidenza del partito. Il 47enne di Zurigo vuole succedere a Regula Rytz. "Ho deciso di presentarmi come candidato alla presidenza dei Verdi", ha indicato domenica il consigliere nazionale zurighese in una mail inviata ai media, sostenendo di essere stato nominato dalla sua sezione cantonale. Anticipando la sua candidatura ai domenicali del gruppo Tamedia, Glättli - capogruppo parlamentare dal 2013 - ha precisato che vuole "essere uno di quelli che si impegnano a far cambiare le cose”.

ATS/Swing

Condividi