Verdi: un piano per una Svizzera climaticamente positiva dal 2040 (Keystone)

Una Svizzera "climaticamente positiva"

Il partito dei Verdi ha presentato mercoledì delle proposte per far sì che la Confederazione entro al 2040 catturi più CO2 dall'atmosfera di quanto ne emetta

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

I Verdi hanno presentato alcune proposte per far diventare la Svizzera "climaticamente positiva" a partire dal 2040. L'obiettivo è di far sì che catturi più CO2 dall'atmosfera di quanta ne emetta. "Si tratta di accelerare quanto previsto finora da Consiglio federale e Parlamento", hanno sottolineato gli ecologisti, mercoledì nel corso di una conferenza stampa online.

In particolare, è stato auspicato il rialzo delle ambizioni della legge sul CO2 e della Strategia 2050, per ridurre i consumi energetici e le emissioni di anidride carbonica, anche attraverso un maggior utilizzo di fonti rinnovabili.

"Prima di diventare positiva per il clima nel 2040, la Svizzera deve raggiungere la neutralità entro il 2030, ossia deve ridurre del 50% sia le sue emissioni interne, sia quelle dovute alle importazioni", hanno sottolineato i Verdi.

Sono due i modi per estrarre CO2 dall'atmosfera: uno naturale e uno tecnico. Il primo prevede il rimboschimento, la preservazione delle foreste e delle zone umide esistenti. Il secondo consiste nel recuperare e immagazzinare il CO2. In Svizzera sono in corso alcuni progetti a questo scopo, ricorda il consigliere nazionale Bastien Girod.

ATS/Gis
Condividi