Avevano già ritirato il denaro, che è stato recuperato
Avevano già ritirato il denaro, che è stato recuperato (© Ti-Press / Gabriele Putzu)

Arrestati due falsi nipoti

Due polacchi sono finiti in manette giovedì a Lugano, avevano appena messo a segno una truffa

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Un 35enne e un 52enne, entrambi polacchi e residenti all'estero, sono stati arrestati attorno alle 14.30 di ieri, giovedì, a Lugano. Il primo, fermato in Via Moncucco, aveva da poco messo a segno una truffa con la modalità detta del falso nipote. Il denaro consegnatogli da un anziano è stato recuperato. Il secondo, suo complice, lo attendeva nell'albergo in cui alloggiavano.

L'inchiesta, rendono noto venerdì Ministero pubblico e polizia cantonale, dovrà accertare se i due sono responsabili anche di analoghi reati commessi in passato in Ticino.

I consigli alle potenziali vittime restano validi: diffidenza quando non si riconosce un presunto parente al telefono, non citare mai i nomi di membri della famiglia durante la conversazione, interromperla con la scusa di doversi consultare con qualcuno e procedere alle verifiche del caso, non consegnare mai denaro o oggetti di valore a sconosciuti, non fornire informazioni sui propri averi e contattare in caso di sospetti la polizia cantonale, telefonando al 117.

pon

Condividi