Ceresio: microplastiche nei pesci

Patti chiari ha fatto analizzare pesci del lago di Lugano e in tutti i campioni è stata riscontrata la presenza di fibre provenienti da materie plastiche

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Nei pesci del lago di Lugano, secondo una ricerca commissionata da Patti chiari, ci sono microplastiche.

Queste analisi fanno seguito alla pubblicazione in gennaio di uno studio del Dipartimento del territorio sulla presenza di microplastiche nel Ceresio, in quantitativi pari al doppio della media svizzera.

Dopo la pubblicazione di questi dati la trasmissione della RSI ha commissionato delle analisi approfondite dei pesci del Ceresio al Laboratorio dell’Istituto di ingegneria ambientale del Politecnico federale di Losanna (EPFL). E in tutti i campioni analizzati è stata riscontrata la presenza di frammenti e fibre provenienti da materie plastiche.

Liberaci dalla plastica

Liberaci dalla plastica

Puntata del 10.05.2019

 

Secondo il responsabile del Laboratorio dell'EPFL, Florian Breider, non è escluso un passaggio di sostanze tossiche legate alle microplastiche dall’apparato digerente alla polpa dei pesci.

Gli effetti sulla salute dell’uomo al momento non sono chiari. Ma analisi di laboratorio effettuate dall’Università di Toronto hanno rilevato effetti infiammatori delle microplastiche sul fegato dei pesci.

Microplastiche nei pesci

Microplastiche nei pesci

Il Quotidiano di sabato 11.05.2019

 
Red.MM
Condividi