La sede del Governo grigionese (RSI)

Coronavirus, ecco le misure retiche

Il Governo grigionese stanzia 80 milioni supplementari e diverse misure a sostegno dell'economia

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Ottanta milioni di franchi supplementari a sostegno dell’economia grigionese e un pacchetto di misure: è quanto ha deciso il governo retico per le imprese interessate sul piano finanziario dalla crisi legata al coronavirus.

Le prestazioni cantonali, che si sommano a quelle già decise a livello federale, non mirano a risolvere problemi strutturali già esistenti ma a colmare quanto non riuscirà a coprire l’aiuto economico stanziato dalla Confederazione.

 

Tra le altre misure decise, segnala una nota stampa dell’Esecutivo retico, si segnala che fino alla fine del 2020 si rinuncerà a interessi di mora nonché alla riscossione di tasse di ingiunzione per fatture del cantone. Prevista anche maggiore flessibilità per quanto riguarda le modalità di rimborso di mutui cantonali. Si interverrà anche per evitare danni permanenti al panorama sportivo e culturale grigionese.

Le procedure di aggiudicazione del cantone, conclude la nota stampa, verranno proseguite e concluse possibilmente senza remore.

Gli aiuti economici per il Grigioni

Gli aiuti economici per il Grigioni

Il Quotidiano di lunedì 30.03.2020

 
SP
Condividi