Le carcasse di alcuni degli ovini precipitati (RTR)

Decine di pecore spinte nel vuoto dai lupi?

Sono 71 quelle precipitate da una parete rocciosa, nei Grigioni, a causa di un probabile attacco dei predatori. Più di 40 sono morte o hanno dovuto essere soppresse

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Sabato scorso sull'Alp Cristallina, nell'Oberland grigionese, 71 pecore sono precipitate da una parete rocciosa alta una decina di metri: 24 sono morte, mentre altre 19 hanno dovuto essere soppresse a causa delle lesioni riportate.

Il pendio roccioso, sull'Alp Cristallina, da cui sono caduti gli animali
Il pendio roccioso, sull'Alp Cristallina, da cui sono caduti gli animali (RTR)

Arno Puorger, collaboratore dell'Ufficio retico per la caccia e la pesca, ipotizza un attacco da parte di uno o più lupi. I pastori che gestiscono la zona non hanno notato l'accaduto. Tuttavia, la notte seguente il guardacaccia ha avvistato alcuni lupi nei dintorni. Inoltre una pecora appartenente al gregge, ma non del gruppo che è caduto dalla parete, presentava segni di morsi al collo.

Il gregge era protetto dalle abituali misure che prevedono un pastore e cani di protezione sul posto. Di notte, le pecore vengono spostate in un'area recintata. Per il momento, ha precisato Puorger, un attacco da parte dei predatori non può essere né confermato, né escluso. L'Ufficio cantonale sta ora indagando e ha intanto proceduto a prelievi di DNA.

Red.MM/ARi
Condividi