Immagine d'archivio
Immagine d'archivio (keystone)

EFG-BSI, sì degli azionisti

Accettate le proposte del consiglio di amministrazione per l'aumento di capitale necessario all'acquisto

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Nessuna sorpresa da Zurigo, dove si è svolta l'assemblea generale degli azionisti di EFG International, il gruppo bancario che acquisterà BSI: a stragrande maggioranza sono infatti state accettate le proposte del consiglio di amministrazione per l'aumento di capitale necessario all'acquisto.

Il prezzo pattuito è di circa un miliardo e trecento milioni, in parte in contanti e in parte in azioni della nuova banca. Non si tratta di un'acquisizione, ma di una fusione, che porterà - con ogni probabilità - anche a un cambiamento del nome.

Al momento BSI e EFG hanno concordato di non rilasciare dichiarazioni. Quello che è però noto è che il consiglio di amministrazione di EFG ha sottolineato l'importanza di Lugano ma anche la ferma volontà di un controllo rigoroso dei costi.

CSI/CaL

Dal TG20:

Condividi