Una dei collegamenti interessati, a Giubiasco
Una dei collegamenti interessati, a Giubiasco (Tipress)

FOSTRA guarda al Ticino

Recuperato decreto su passaggio di strade cantonali alla Confederazione. Fra queste, anche Bellinzona-Locarno e Mendrisio-Gaggiolo

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il Consiglio nazionale, dopo gli Stati, ha dato mercoledì il suo consenso alla integrazione di 400 chilometri di strade cantonali nella rete nazionale.

La Camera del popolo ha infatti deciso di recuperare quel decreto sulle strade nazionali che era stato accantonato, nel novembre del 2013, dopo il "no" popolare all'aumento del contrassegno autostradale.

A seguito dell'esito della votazione, il passaggio di strade cantonali alla Confederazione era rimasto bloccato. Fra i collegamenti in questione, anche la strada Bellinzona-Locarno, la Mendrisio-Stabio-Gaggiolo e - nei Grigioni - la strada del passo dello Julier.

Tale decreto è stato però recuperato oggi nella sua integralità. La Camera del popolo si è espressa per iscriverlo nel progetto FOSTRA (Fondo per le strade nazionali e il traffico d'agglomerato), con 150 voti e 43 astensioni.

Il decreto diverrà vigente due anni dopo l'attivazione del fondo. Ciò potrebbe anche facilitare l'eventuale costruzione di un nuovo collegamento A2-A13 sul piano di Magadino. Il dibattito sull'istituzione del Fondo FOSTRA è ora terminato e il corposo dossier ritorna quindi al Consiglio degli Stati per l'esame delle divergenze.

ATS/sdr/ARi

 
Condividi