(Ti-Press)

Il Casinò di Campione è fallito

Sigilli alla casa da gioco. Lo ha deciso il Tribunale di Como. Nominati i curatori per seguirne l'evoluzione. Salmoiraghi: "Faremo ricorso"

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il Tribunale di Como ha dichiarato fallito il casinò di Campione d’Italia. Lo anticipa venerdì la Provincia di Como. E sono già stati nominati tre curatori che hanno il compito di seguire l’evoluzione della gestione della casa da gioco.

Lo scorso 24 di luglio, ricordiamo, la commissaria straordinaria di liquidazione del comune Angela Pagano aveva sonoramente bocciato il piano piano industriale e finanziario di risanamento del comune, che prevedeva un ristrutturazione del debito.

Non è dunque stata accolta la richiesta inoltrata al Tribunale da parte dell’amministratore unico, Marco Ambrosini, di congelare ogni decisione fino all’udienza di settembre.

"Hanno messo i sigilli. La decisione è inaspettata e non condivisibile. Faremo ricorso contro il fallimento", dichiara alla RSI il sindaco Roberto Salmoiraghi.

joe.p.

Il Casinò di Campione è fallito

Il Casinò di Campione è fallito

Il Quotidiano di venerdì 27.07.2018

 
Condividi