Il centro logistico Gucci a Sant'Antonino
Il centro logistico Gucci a Sant'Antonino (© Ti-Press / Davide Agosta)

Kering, inchiesta in Svizzera

Il Ministero pubblico della Confederazione ha aperto un incarto; si ipotizzano i reati di riciclaggio di denaro e falsità in documenti

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il Ministero pubblico della Confederazione ha aperto un incarto sul caso Kering, la società francese proprietaria dei marchi Gucci e Yves Saint Laurent. La notizia è stata confermata alla RSI. Tra le ipotesi di reato ci sono il riciclaggio di denaro e la falsità in documenti, ma al momento non è possibile sapere né a carico di chi si indaga, né da quando.

Si sa invece che il Ministero pubblico ha dato seguito ad una domanda di assistenza giudiziaria internazionale che veniva dall'Italia. La procura milanese, secondo fonti giornalistiche, sta indagando dallo scorso novembre su una presunta evasione fiscale di 2,5 miliardi di euro tra il 2002 e il 2017.

Inoltre, sempre secondo quanto riportato dal sito francese mediapart, sotto la lente della giustizia italiana ci sarebbero anche le presunte residenze fittizie in Ticino e i redditi di una ventina di manager dell'azienda.

CSI/eb

Si indaga anche in Svizzera

Si indaga anche in Svizzera

Il Quotidiano di martedì 20.03.2018

Condividi