I controlli avverranno in aree specifiche
I controlli avverranno in aree specifiche (TiPress)

Nuovi centri di controllo TIR

Apriranno due aree: la prima a Roveredo nel 2018, la seconda a Giornico tra il 2022 e il 2023

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il Consiglio federale ha risposto positivamente oggi, giovedì, a un'interpellanza di Marina Carobbio Guscetti, in merito al progetto "Intensificazione dei controlli dei mezzi pesanti". I centri di controllo TIR, a sud delle Alpi, saranno dunque due: il primo a Roveredo sull'A13 che sarà pronto nel 2018, il secondo a Giornico e aprirà tra il 2022 e il 2023 sull'A2.

Lo scopo delle infrastrutture sarà quello di garantire una maggior sorveglianza sull'intera rete autostradale elvetica. In questo modo la sicurezza riguardante il traffico pesante andrà ad aumentare. Gli automezzi, infatti, verranno pesati e il programma di viaggio dell'autista sarà esaminato dalle autorità.

La consigliera nazionale ticinese aveva rivelato che finora non si era ancora costruito nulla a sud delle Alpi; il traffico pesante viene controllato unicamente con unità mobili.

MABO

Condividi