Una veduta del Lago di Locarno
Una veduta del Lago di Locarno (© Ti-Press / Benedetto Galli)

Pasqua, albergatori cauti

Più della metà degli albergatori ticinesi pensa che questo fine settimana in Ticino giungeranno pochi turisti

Un operatore turistico su tre in Ticino ritiene che le prenotazioni per il week end di Pasqua siano buone o addirittura eccellenti, mentre più della metà pensa che siano mediocri o pessime. È il quadro che emerge dalla ricerca condotta dall'Osservatorio del turismo O-Tur sulle aspettative per il prossimo fine settimana.

La durata media del soggiorno tra coloro che hanno ricevuto prenotazioni (ovvero il 94% dei 76 operatori intervistati) è di 2,6 notti. Il fattore decisivo per la buona riuscita del fine settimana, secondo la maggior parte degli albergatori (72,4%) è quello meteorologico, seguito da mobilità, promozioni ed eventi.

Tradizionalmente, il week end di Pasqua - che quest'anno cade proprio a cavallo tra i mesi di marzo e aprile - segna l'inizio della bella stagione. I pernottamenti in passato hanno registrato forti oscillazioni: si va dai 134'830 del 2016 (uno degli anni peggiori, anche a causa della ricorrenza nel mese di marzo) ai 279'583 record del 2006.

eb

Condividi