Consegna a Bellinzona (tipress)

Pensioni del Governo, 8'072 firme

Il Partito socialista ha consegnato le sottoscrizioni a sostegno dell'iniziativa per assoggettare i consiglieri di Stato al sistema previdenziale del cantone

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Sono 8'072, raccolte con la collaborazione del sindacato VPOD, le firme che Partito socialista ha consegnato nel primo pomeriggio di lunedì alla Cancelleria dello Stato di Bellinzona a sostegno dell'iniziativa "Basta privilegi ai consiglieri di Stato", che chiede l'affiliazione dei membri del Governo all'Istituto di previdenza del canton Ticino. Verrebbero così trattati alla stregua dei dipendenti pubblici e pagherebbero i propri contributi previdenziali.

 

Il principio, ricorda il PS in un comunicato, era stato accolto nel 2015, ma nella legislatura che si sta concludendo non è mai stato concretizzato anche se la questione è stata sollevata a più riprese, non da ultimo con i continui affondi del Movimento per il socialismo. Più indietro nel tempo, nel 1989 e nel 2006 erano state respinte due iniziative parlamentari firmate da Pietro Martinelli e Raoul Ghisletta. Ora, con ogni probabilità, sarà dunque il popolo ad avere l'ultima parola.

Oltre 8'000 firme per le pensioni del CdS

Oltre 8'000 firme per le pensioni del CdS

Il Quotidiano di lunedì 01.04.2019

 
Condividi