Un'immagine scattata a Pasqua lo scorso anno
Un'immagine scattata a Pasqua lo scorso anno (tipress)

Prime code verso nord

Il controesodo pasquale è cominciato: i veicoli incolonnati sul lato ticinese del San Gottardo hanno raggiunto gli 8 chilometri

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Pasqua non è ancora passata ma il controesodo di vacanzieri che hanno deciso di trascorrere qualche giorno a sud è già iniziato, tanto che sabato a metà pomeriggio il serpentone di veicoli incolonnati lungo la A2 al portale ticinese del San Gottardo aveva raggiunto già gli 8 chilometri. Questo, comunica ViaSuisse, equivale a tempi di attesa di circa un’ora e mezza.

Ieri, sul lato nord del tunnel le code avevano raggiunto picchi di 15 chilometri e il traffico si era rivelato particolarmente intenso sin dalle prime ore del mattino.

Il peggio tuttavia dovrebbe registrarsi lunedì, il giorno più gettonato per il rientro della maggior parte dei vacanzieri, quando, stima ViaSuisse, le colonne inizieranno già a metà mattinata e al pomeriggio potranno arrivare ad una lunghezza di una dozzina di chilometri.

Traffico al Gottardo

Traffico al Gottardo

TG 20 di venerdì 19.04.2019

 

Attese anche all’aeroporto di Zurigo

E lunghe file di attesa si sono formate anche negli aeroporti. Il lungo fine settimana di Pasqua è quello che fa registrare uno dei più alti numeri di passeggeri allo scalo di Zurigo-Kloten. Anche quest'anno non fa eccezione, malgrado negli ultimi mesi si sia parlato molto di clima.

Zurigo, attesa anche all'aeroporto

Zurigo, attesa anche all'aeroporto

TG 20 di venerdì 19.04.2019

 
ludoC
Condividi