Il direttore del Dipartimento del territorio Claudio Zali (©Tipress)

Rimborsi per 15'000 franchi

L'Ufficio presidenziale del Gran Consiglio ticinese ha espresso un preavviso su una proposta del Governo sul tema

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Non 18'000 franchi come proposto dal Governo, ma 15'000 comprese le spese telefoniche: è questo il preavviso votato a maggioranza lunedì dall’Ufficio presidenziale del Gran Consiglio sulla soluzione proposta dal Consiglio di Stato per correggere le lacune formali e legislative emerse nei mesi scorsi.

Gran Consiglio TI, prima parte

Gran Consiglio TI, prima parte

Il Quotidiano di lunedì 18.06.2018

Una novità che non era nota nel pomeriggio in aula quando sulle spese telefoniche sostenute dai ministri è andato in scena un botta e risposta dai toni piuttosto accesi tra il deputato dell’MPS Matteo Pronzini e il consigliere di Stato Zali. Questo mentre il presidente del Governo rispondeva ad un'interpellanza sui 300 franchi mensili corrisposti ai suoi membri per le spese telefoniche.

Ora il Consiglio di Stato dovrà presentare una risoluzione finale sul tema che da mesi sta infiammando la politica ticinese.

CSI/SP

Condividi