Statue nel mirino

Non solo l'opera di Malingrëy, ma anche un monumento in marmo rosso è stato preso di mira dai vandali a Villa dei Cedri a Bellinzona

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Anche un monumento in marmo rosso è stato preso di mira dai vandali questo weekend a Villa dei Cedri a Bellinzona, dopo la scoperta del "giardiniere" con la gamba amputata dell'artista francese Malingrëy.

La lista degli atti contro statue in Ticino - solo negli ultimi tempi - è molto lunga: a Parco Ciani, "Socrate morente", dello scultore russo Markus Antokolski, era stato sfruttato nel maggio del 2019 come scenario per promuovere lo sciopero delle donne. San Giuseppe e Gesù bambino erano stati trovati senza testa ad Aldesago-Brè solo un mese prima.

Ma il caso più eclatante è la serie di furti avvenuti nel Mendrisiotto dove quasi una ventina di Madonnine erano state trafugate da ignoti, in seguito identificati dalle forze dell'ordine.

Bleff
Condividi