A Locarno la tassa è in vigore dall'inizio del 2019 (ti-press)

Tassa sul sacco per (quasi) tutti

Obbligatoria dal primo gennaio in quasi tutto il Ticino, alcuni comuni hanno incontrato difficoltà nell'applicazione, tra cui Paradiso

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

A partire dal primo gennaio diventa obbligatoria la cosiddetta tassa sul sacco in tutti i comuni ticinesi. Il termine ultimo era già stato posticipato sei mesi fa, in quanto erano quasi una cinquantina i centri non ancora in regola. Qualcuno però ha incontrato dei problemi nell'applicazione e quindi si dovrà ancora far slittare, di qualche settimana almeno, l'introduzione della tassa.

E' il caso di Paradiso: "Sostanzialmente non abbiamo ancora a disposizione i sacchi appositi", spiega il sindaco Ettore Vismara. "In realtà noi abbiamo approvato il regolamento come da disposizioni cantonali e saremmo pronti. Non appena arriveranno i sacchi potremo mettere in funzione pure noi questo nuovo sistema di tassazione". Tra coloro che non avranno il sacco nuovo a inizio anno ci sono anche i sette comuni della Verzasca, che si aggregheranno dal primo aprile.

Al via la tassa sul sacco a Lugano

Al via la tassa sul sacco a Lugano

Il Quotidiano di mercoledì 01.01.2020

 
Paradiso è in ritardo col sacco

Paradiso è in ritardo col sacco

Il Quotidiano di lunedì 30.12.2019

 
CSI/pon
Condividi