Là dove tempo libero, eventi e cultura si dovranno intrecciare
Là dove tempo libero, eventi e cultura si dovranno intrecciare (©Ti-Press/Sara Solcà)

Un ex Macello "vivo e aperto"

Il Municipio di Lugano ha approvato giovedì il concetto per una nuova destinazione dell’area: eventi, cultura e un ristorante

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il Municipio di Lugano ha approvato giovedì il concetto per una nuova destinazione dell'area dell'ex Macello. L'obiettivo è ristrutturare e recuperare l'area, trasformandola "in uno spazio vivo e aperto, in cui tempo libero, eventi e cultura si intreccino costantemente", si legge nel comunicato.

La prima tappa consisterà nella richiesta del credito per organizzare il concorso di architettura; l'impegno economico complessivo è stimato a 26,5 milioni di franchi.

Gli spazi saranno ristrutturati lasciando trasparire la vocazione industriale del luogo e le sue funzioni del passato, con contenuti attuali. La proposta si struttura in due parti: una storica — per manifestazioni, eventi multidisciplinari, ristorazione, caffè letterario, e ricezione — e una edificabile a sud — per alloggi per studenti e turisti. I contenuti saranno completati con ristorazione e spazi esterni di qualità.

 

E i "molinari", gli autogestiti che attualmente sono "inquilini" degli stabili? "È un elemento sui cui dovremo porre la nostra attenzione — ha detto il sindaco Marco Borradori ai microfoni della RSI —. Crediamo che l'autogestione abbia uno spazio di cittadinanza e faremo il possibile per interloquire e trovare una soluzione".

px

L'ex-macello di Lugano sarà di tutti

L'ex-macello di Lugano sarà di tutti

Il Quotidiano di giovedì 19.04.2018

Condividi