La sede RSI a Besso (RSI/Loreta Daulte)

Una Città della musica nello stabile RSI a Besso

Il Municipio di Lugano ha licenziato il messaggio per un credito di 21,25 milioni di franchi per l'acquisto della struttura

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

A Besso nascerà una Città della musica. Questo almeno nelle intenzioni del Municipio di Lugano, che giovedì ha licenziato un messaggio per un credito di 21,25 milioni di franchi destinato all'acquisizione dello stabile RSI di Besso. L'Esecutivo prevede che l'operazione, ottenuto il via libera del Consiglio comunale, possa generare investimenti privati per 55 milioni.

Lugano acquista lo stabile RSI a Besso

Lugano acquista lo stabile RSI a Besso

Il Quotidiano di giovedì 29.09.2022

 

L’intesa fra le parti era stata messa nero su bianco a gennaio 2021 - dopo la rinuncia del Cantone - e si è poi trasformata in diritto di compera. La visione d'insieme prevede di riunire sotto lo stesso tetto diverse realtà attive in ambito musicale, in particolare il Conservatorio e la Fonoteca nazionale, già residenti nel quartiere ma destinati allo sfratto entro il 2026 per fare ulteriore spazio alla Clinica Moncucco.

Avranno una sede ufficiale anche l'Orchestra della Svizzera italiana, il Coro della Radiotelevisione svizzera e i Barocchisti, già ora attivi nello stabile che la RSI prevede di abbandonare per il 2025, con il raggruppamento nel nuovo campus di Comano.

 
 
dielle
Condividi