Il valico di Ponte Tresa sabato mattina
Il valico di Ponte Tresa sabato mattina (©Ti-Press)

"Veniamo tutti i sabati"

Sabato mattina non c'era più coda del solito al confine di Ponte Tresa; il cambio favorevole ancora non si è sentito

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

La differenza nei prezzi si vede, la convenienza è aumentata, ma la maggioranza di quanti questa mattina (sabato) hanno varcato il confine a Ponte Tresa lo avrebbe fatto anche senza la decisione della Banca nazionale, che ha portato alla sostanziale parità fra franco ed euro. "Veniamo tutti i sabati", è stata la risposta più frequente. La coda in frontiera c'era, ma non è certo una novità. Non era particolarmente affollato il mercato: il brutto tempo ha potuto più del cambio favorevole.

Limiti comunque da rispettare
Limiti comunque da rispettare (©Ti-Press)
 

Che la differenza rispetto alla settimana scorsa non si sia notata lo conferma anche Paolo Pellegrini, presidente dei commercianti del Mendrisiotto: "è ancora molto presto", afferma, "e bisognerà valutare bene anche dove si assesterà il valore del franco rispetto all'euro". A medio e lungo termine, la fine del cambio a 1,20 porterà danni all'economia della zona di confine, ma sono ancora da quantificare. In futuro, precisa Pellegrini, "bisognerà puntare sulla qualità, l'unico mezzo che abbiamo, senza cadere nella corsa agli sconti e alle vendite di basso profilo".

 

CSI/pon

Condividi