(CER / Ti-Press / Samuel G)

Navigazione sul Verbano sotto la lente

La Svizzera potrebbe non rinnovare all'Italia la concessione per l'esercizio sul lago

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

La Svizzera potrebbe non rinnovare all'Italia la concessione per la navigazione sul Lago Maggiore.

E' uno degli scenari che verrà analizzato in uno studio, messo a concorso dall'ente regionale per lo sviluppo del Locarnese (ERS) sul Foglio Ufficiale del canton Ticino.

La ricerca cercherà di capire se una navigazione solo svizzera sarebbe sostenibile perché, come ribadito anche da Tiziana Zaninelli, presidente dell'ERS, l'aumento dei prezzi del 50%, non seguita dall'incremento della qualità dei servizi, serve a coprire i costi dalla parte italiana.

In particolare finiranno sotto la lente d'ingrandimento i prezzi, la validità degli abbonamenti, le frequenze delle corse. Saranno valutate anche la tipologia delle imbarcazioni, i servizi offerti (come quello della ristorazione), l'accessibilità (per portatori di handicap, famiglie con carrozzine, sportivi in bicicletta).

Compito dello studio anche quello di elaborare i possibili scenari per il futuro, ad esempio una flotta interamente svizzera per il bacino elvetico, una flotta mista (italiana per le corse internazionali) oppure una flotta italiana ma con offerte potenziate nel rispetto degli standard della Confederazione.

Red. MM


Condividi