Giallo e nero d'ordinanza, poi spazio alla creatività
Giallo e nero d'ordinanza, poi spazio alla creatività (Locarno Festival)

Macchie di pardo

Presentate le prime due novità dalla 71ma edizione del Festival del film di Locarno

Gocce d'inchiostro nero che macchiano la carta gialla, ognuna delle quali a formare una composizione casuale, coloreranno manifesti, volantini e altre pubblicazioni della 71ma edizione del Locarno Festival. 

Anche questa volta la grafica è stata ideata dallo studio anglo-elvetico Jannuzzi Smith.

L'altra novità annunciata sabato concerne la riunione sotto un sol tetto, denominato Locarno Pro, di tutte le attività che riguardano l'industria cinematografica, all'insegna del motto: maggiore efficienza all'interno, maggiore chiarezza all'esterno. Ancor più che in passato, sarà una piazza in cui quel mondo potrà incontrarsi e confrontarsi.

dg

Condividi