Eliasson "apre" la Beyeler

L'artista islando-danese porta lo stagno di ninfee dentro il museo basilese

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

A metà istallazione, a metà esposizione, al confine fra arte ed architettura: l'islando-danese Olafur Eliasson ha portato lo stagno dall'esterno all'interno della Fondazione Beyeler di Riehen (BS), uno dei principali musei svizzeri.

"Life" - visitabile fino al 17 luglio - estende così l'idea del progettista dell'edificio, Renzo Piano, che aveva fuso il museo e il suo parco attraverso le ampie vetrate. Richiama inoltre alla mente le ninfee di Monet.

Per attraversare le sale sono state posate delle passerelle, mentre le pareti sono vergini, senza i Mondrian, i Picasso e i Cézanne.

ATS/pon
Condividi