Il volume di Verio Pini (RSI)

L'italiano come missione

Festeggiati i 100 anni del servizio della Confederazione che elabora la legislazione federale nella terza lingua ufficiale

venerdì 20/10/17 16:55 - ultimo aggiornamento: venerdì 20/10/17 23:20

L’italiano festeggia i 100 anni di presenza a pieno titolo nella politica svizzera. È infatti trascorso un secolo dalla creazione, nel 1917 (69 anni dopo la nascita dello Stato federale e l’elezione di Stefano Franscini in Governo), di quello che, un tempo, era il Segretariato di lingua italiana della Confederazione. Oggi la Divisione italiana dei servizi linguistici della Cancelleria, con i suoi 32 collaboratori ripartiti fra Berna e Bellinzona, è direttamente responsabile dell’elaborazione nella terza lingua nazionale della legislazione federale.

La ricorrenza è stata celebrata venerdì nella sala del Gran Consiglio ticinese in occasione della presentazione del libro “Anche in italiano! 100 anni di lingua italiana nella cultura politica svizzera” di Verio Pini. Un appuntamento al quale hanno preso parte, tra gli altri, il consigliere federale Ignazio Cassis, i consiglieri di Stato Manuele Bertoli e Martin Jäger, il vicecancelliere Jörg De Bernardi e il presidente dell’Accademia della Crusca Claudio Marazzini.

Diem/CSI/Quot

Il Quotidiano di venerdì 20.10.2017  

Seguici con