Tarantino tradito... e rinuncia al western

Dopo la fuga di notizie sul copione, il regista accusa gli agenti Dern e Madsen

Qualcuno mette in giro la sceneggiatura e Quentin Tarantino archivia il progetto del suo secondo western dopo Django Unchained. Il regista è "molto depresso" per aver dovuto rinunciare a girare The Hateful Eight dopo la fuga di notizie sul copione e ora dà la caccia al colpevole.

Tarantino giura di aver dato il copione in mano a tre attori: Michael Madsen, Bruce Dern e Tim Roth. Dei tre, Quentin ha assolto Roth a priori: "So per certo che non è stato lui. Uno degli altri l'ha fatta leggere al suo agente e questo lo ha passato a tutta Hollywood. Non so come lavorano questi maledetti procuratori, ma so che adesso non ho più voglia di fare questo film. Pubblicherò la sceneggiatura e mi dedicherò a un nuovo progetto".

Un mese e mezzo fa al The Tonight Show aveva dato l'annuncio: "Non posso dire molto, non mi va di fare troppa pubblicità su questo nuovo film, ma una cosa posso dirla. Sarà un western". Il programma è cambiato.

ansa/joe.p.


Condividi