Un quadro da 80 milioni

L'opera del pittore britannico David Hockney potrebbe diventare la più costosa al mondo

L’artista inglese 81enne David Hockney è vicino a un primato storico. La sua opera “Portrait of an artist (pool with two figures)”, del 1972, potrebbe diventare la più costosa di un artista vivente. Il valore del dipinto, un acrilico su tela, è stimato attorno agli 80 milioni di dollari (76 milioni di franchi) e sarà messo all’asta il 15 novembre a New York, dopo le esposizioni a Hong Kong, Londra e Los Angeles.

Balloon Dog, di Jeff Koons, venduta a 58 milioni di dollari nel 2013
Balloon Dog, di Jeff Koons, venduta a 58 milioni di dollari nel 2013 (web/MAD)

La scultura “L’homme au doigt” dell’artista grigionese Alberto Giacometti, per fare un paragone, è stata battuta per 179 milioni di dollari nel 2015, ma in questo caso si tratta di un artista già morto.

In testa alla classifica delle opere contemporanee più costose c'è la creazione in acciaio di Jeff Koons "Balloon Dog" (che sembra un palloncino, ma pesa una tonnellata), venduta a 58 milioni di dollari nel 2013. Questa potrebbe però essere presto scalzata dalla tela realizzata dal rivale anglosassone.

 

ADV
Condividi