Mickey Mouse è stato creato nel 1928 da Walt Disney
Mickey Mouse è stato creato nel 1928 da Walt Disney (keystone)

Vaakomaalfiok!

Quando Topolino e Paperino parlano in fanta-dialetto. Un corso su fumetto e dialetto a Bellinzona. Di più questo sabato a Turné

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Hanno il sapore della festa e il profumo dell’infanzia. I fumetti, gustosi compagni di pomeriggi immersi nell’ozio, illuminano la realtà con disegni originali e un linguaggio in perenne mutamento, condito anche con una spruzzata di dialetto. Innumerevoli gli esempi di parole lombarde, venete, siciliane o presunte tali, in bocca agli abitanti di Topolinia e Paperopoli. 

 “Nei fumetti Disney gli autori creano un cortocircuito lessicale ludico e scanzonato” spiega Daniela Pietrini che ha tenuto in settimana a Bellinzona il corso “Il dialetto nel fumetto italiano”, organizzato dal Centro di dialettologia e etnografia. “L’italiano popolare, quello aulico, il dialetto e il “fanta-dialetto” (ovvero il dialetto mascherato da lingua apparentemente inventata) si mescolano creando una carica ludico espressiva potente”.

E così Topolino diventa il commissario Topalbano , Pippo parla uno pseudo lombardo alla ricerca del popolo del Polo Nord dei “Vaakomaalfiok!” e chi più ne ha più ne metta .

L’intervista a Daniela Pietrini e al fumettista Mischa Pallone andranno in onda a Turné, questo sabato su RSI LA 1 alle 19.10.

Angelica Isola

Condividi