Acqua estratta dall'aria

Lo strumento è stato messo a punto in California, alle prese con la siccità - La stessa tecnologia è presente nel padiglione olandese di Expo 2020

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

La siccità non dà tregua alla California e l’acqua è diventata un bene prezioso. Per questo motivo Tsunami Products ha progettato uno strumento capace di trasformare l’aria in acqua. Il suo funzionamento è simile a quello di un condizionatore: delle serpentine raffreddano l’aria e le gocce d’acqua vengono raccolte in un serbatoio per essere purificate.

"Il nostro motto è: l'acqua dall'aria non è magia, è scienza, ed è proprio quello che stiamo facendo con queste macchine. Fondamentalmente stiamo deumidificando l'aria e così facendo, possiamo creare acqua che può essere bevuta", spiega un ingegnere di Tsunami Products. Questo strumento necessità di molta energia, ma tramite dei pannelli solari i costi si abbassano. Alto è invece il prezzo: 30'000 dollari.

La tecnologia è presente anche nel padiglione olandese di Expo 2020 di Dubai: i visitatori possono vedere una piramide ricoperta di piante commestibili annaffiate con acqua prodotta dall’aria del deserto.

FD
Condividi