Guarire con la realtà virtuale

È quanto cerca di fare un nuovo programma di riabilitazione di un ospedale australiano

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

L’Eden Hospital di Sunshine Coast, nel Queensland, in Australia, offre una nuova terapia: i pazienti che si devono sottoporre a un processo di riabilitazione possono farlo… giocando. Il nosocomio ha infatti lanciato il programma Robotic Rehab, che integra i videogiochi e la realtà virtuale nel programma di riabilitazione dei pazienti.

Come spiega il direttore del programma, John Turnbull, “quello che possiamo ottenere con questo particolare equipaggiamento è enorme perché [il paziente] vede che nella vita reale il suo arto non può fare molto, ma se usato in una realtà diversa - quella virtuale - vede che può fare di più”.

Le applicazioni di queste nuove tecnologie sono numerose: oltre a superstiti di infortuni o di ictus, i giochi, creati ad hoc, risultano essere utili a chi è affetto da patologie neurologiche (morbo di Parkinson, paralisi cerebrale, sclerosi multipla,ecc.).

ap/mrj
Condividi