21:00
Oggi
  • venerdì 26 ven 26
  • sabato 27 sab 27
  • domenica 28 dom 28
  • lunedì 29 lun 29
  • martedì 30 mar 30
  • ieri ieri
  • oggi oggi
  • domani domani
  • sabato 4 sab 4
  • domenica 5 dom 5
  • lunedì 6 lun 6
  • martedì 7 mar 7
  • mercoledì 8 mer 8
  • giovedì 9 gio 9
LA 1
LA 2
Rete Uno
Rete Due
Rete Tre
1:30  • 
Radio svizzera classica
6:00  • 
Verde aurora
6:10  • 
Rassegna stampa quotidiani
6:30  • 
Notiziario
6:40  • 
Rassegna stampa culturale
7:00  • 
Titoli RG
7:05  • 
La corrispondenza
7:20  • 
Agenda
7:30  • 
Radiogiornale
7:50  • 
Oggi a Rete Due
8:00  • 
Titoli RG
8:02  • 
Stampa nazionale
8:18  • 
In altre parole

a cura di Massimo Zenari

8:30  • 
Notiziario
8:40  • 
Lettere scontrose
8:50  • 
La rivista
9:00  • 

Vite di monaci benedettini nel XXI secolo, di Claudio Visentin

Nell’alto Medioevo, dopo la caduta dell’Impero Romano e le invasioni barbariche, i monaci benedettini si confrontarono con un mondo in piena crisi: politica, economica, umana. Per alcuni secoli i loro grandi monasteri contrastarono le forze centrifughe, organizzarono vasti territori, ricostruirono comunità, preservarono la cultura classica. Da Montecassino a San Gallo la rete dei monasteri benedettini ha disegnato una prima idea d’Europa, prendendosi cura al tempo stesso dei corpi e delle anime.

Da tempo però i benedettini affrontano un lento quanto insidioso declino; le vocazioni sono sempre meno e spesso maturano in età adulta. E tuttavia, dopo millecinquecento anni, la Regola di San Benedetto ancora stupisce per la sua profonda comprensione dell’animo umano, anche nelle sue debolezze. Proprio quando il laicismo sembra aver permeato di sé l’intera società, sempre più persone chiedono di essere accolte per qualche tempo nei monasteri. Claudio Visentin ha condiviso per una settimana la vita quotidiana di tre monasteri benedettini del Lazio (Subiaco, Casamari e Montecassino), rigorosamente scandita dagli orari delle preghiere, raccogliendo le voci e le storie dei religiosi.

9:30  • 
Notiziario
9:35  • 
Capriccio
9:35  • 
Il concerto.ch - Musiche di Johann Friedrich Fasch.

Estratto dal concerto del 07.02.2021 (Vivaldis Freunde 2021-Camerata Bern, Zentrum Paul Klee, Berna)
Johann Friedrich Fasch, Concerto per fagotto, 2 oboe e orchestra in do minore FWV L:c2
Camerata Bern
Solista e direzione: Sergio Azzolini, fagotto

Estratto dal concerto OSI del 25.08.2016 (Festival TICINO DOC 2016, Chiostro dei Serviti, Mendrisio)
Johann Friedrich Fasch, Concerto in re maggiore per tromba e orchestra
Tamás Major, violino di spalla
Solista: Serena Basandella, tromba

Estratto dal concerto del 26.03.2017 (Vesperali 2017, Chiesa Prepositurale, Tesserete)
Johann Friedrich Fasch, dal Concerto (Suite) per 3 oboi, archi e basso continuo in sol minore FWV K:g2: Ouverture
Vox Orchester
Solista: Lorenzo Ghirlanda

Estratto dal CD "Spirito italiano-Italian Style in German Baroque: Fasch-Hesse_Molter_Stölzel-Jommelli", Panclassics, 2019
Johann Friedrich Fasch, Suite per 2 oboe, 2 fagotti, archi e BC in do maggiore FWV K:C1
Musica Fiorita
Direzione: Daniela Dolci

10:30  • 
Notiziario
11:00  • 

Folk, jazz, elettronica, musica d’autore e musica di confine in senso lato

Si fa presto a dire “musica indipendente”, ma di cosa si tratta? È un universo assai variegato, un dedalo di modi, stili e stilemi, di generi ed approcci originali al fare musica. Molti gioielli d’invenzione sonora si nascondono troppo spesso alle nostre orecchie, clandestini per scelta in attesa di essere scoperti dall’ascoltatore più curioso e smaliziato.

Tesori emersi dal passato, sperimentazioni del presente e curiosità senza tempo. Ovvero, ciò che si agita settimanalmente ai margini del mercato discografico.

11:35  • 

a cura di Clara Caverzasio

12:00  • 
Finestra aperta
12:00  • 
Titoli
12:04  • 
Lettere scontrose (r)
12:15  • 
Animazione
12:20  • 

di Christian Marazzi

Non si arresta la Great Resignation, la Grande dimissione dal lavoro di milioni di cittadini americani che, a fronte di un forte aumento della domanda di lavoro, preferiscono sottrarvisi, cercando situazioni migliori o andando in pre-pensionamento. Erano 4 milioni solo in agosto, sono aumentati a 4,4 in settembre. Per il momento il fenomeno di fuga da impieghi mal pagati, stressanti o poco gratificanti, sembra confinato prevalentemente ai paesi anglosassoni, con la Gran Bretagna che, oltre a un diffuso calo di appetito per il lavoro, si confronta con la partenza di migliaia di cittadini dell'Unione europea e il drastico calo dei migranti. Nell'eurozona, per contro, la partecipazione al mondo del lavoro è pressoché ritornata ai livelli pre-pandemici, probabilmente grazie al lavoro ridotto che, a differenza dei sussidi diretti elargiti negli Stati Uniti, ha in qualche modo vincolato la forza lavoro alle imprese.

12:30  • 
Titoli RG
12:35  • 
Pillole di Alice - Libri, storie e idee
13:00  • 
Radiogiornale
13:20  • 
Sport in breve
13:21  • 
Meteo
13:30  • 
Colpo di scena (r) - La commedia dello Struzzo, di Ugo Leonzio

Regia Ugo Leonzio
9.a puntata

14:00  • 
Reteduecinque - fino alle 17.00
14:32  • 

di Patricia Barbetti e Giovanni Conti

Che ruolo ha avuto ed ha la musica nei riti degli sciamani? Perché le percussioni erano considerate sacre? Come faceva e fa la musica a curare?  La figura dello sciamano è antichissima ed è stata presente in tutte le culture del mondo.  Nell'Occidente industrializzato è stata cancellata in favore di un’ottica più "razionale" e scientifica, ma in altre parti del mondo è ancora viva e fortemente radicata nella comunità.

La dimensione ritmica e vocale dei rituali degli sciamani esiste da tempo immemorabile ed è stata messa in relazione sia con i ritmi della natura sia con un processo di riarticolazione magica degli stessi. Il tamburo in particolare viene associato alla terra, alla luna, alla fertilità, alla pioggia e al tuono. All'interno del rituale sciamanico, il suono può anche avere potere curativo, purificatorio e catartico. Come leggere queste pratiche ai giorni nostri? Prendendo spunto dall’iniziativa del batterista ticinese Ivano Torre che, nello spazio da lui gestito del Teatro di Banco organizza serate di Tamburo sciamanico, tentiamo di allargare la visuale sul rapporto fra musica e ritualità.

Patricia Barbetti e Giovanni Conti ne parlano con Ivano Torre e con Antonello Colimberti, giornalista RAI, direttore e presidente della rivista “Altrove”, che a questi argomenti ha dedicato molta attenzione e varie pubblicazioni.

15:30  • 
Notiziario
16:00  • 
La recensione - Cinque novità discografiche recensite in diretta

Cinque novità discografiche per una settimana di piacevoli scoperte attraverso i generi, in compagnia di uno dei nostri recensori che, in diretta, ci propone gustosi assaggi di un disco accompagnati dal suo parere e dalle sue riflessioni.

16:30  • 
Notiziario
17:00  • 
Diderot
17:10  • 

La prestigiosa collana degli Struzzi di Einaudi ha da poco ripubblicato il romanzo "Paese dalle ombre lunghe", di Hans Ruesch, in una versione ritradotta da Daniele Petruccioli. L’originale, datato 1950, aveva avuto a suo tempo un grande successo editoriale, e da esso era stato anche tratto un celebre film con Anthony Quinn: "Ombre Bianche".

Questa ripubblicazione è per noi l’occasione per tornare sull’autore, lo svizzero Hans Ruesch, scomparso a Massagno nel 2007. Uomo dai molteplici interessi e dalle molte vite, fu editore, pilota automobilistico, scrittore, nonché uno dei massimi critici del vivisezionismo, precursore del pensiero antispecista. Il suo libro "Imperatrice Nuda" ancora oggi è un testo fondamentale per chiunque voglia avvicinarsi all’antispecismo e alla contestazione della pratica della vivisezione. Ne parliamo con Daniele Petruccioli, che ha appena ritradotto il suo romanzo più famoso.

17:20  • 

Diffondere cultura è partecipare al progresso della società. Così la pensava Denis Diderot, il grande fautore del progetto settecentesco dell’Enciclopedia.

Con Diderot Rete Due vuole restituire la ricchezza, la profondità e la vitalità della cultura contemporanea. Le voci della nostra Encyclopédie radiofonica sono le voci dei protagonisti, che si tratti "delle scienze, delle arti e dei mestieri” o di temi che sempre più investono la nostra società, come l’architettura sostenibile, l’urbanistica, la didattica del Terzo Millennio, la realtà virtuale, i nuovi nazionalismi, l’identità o la post sessualità.

Sempre a contatto col presente e con quanto accade sul territorio, pronti a coglierne potenzialità o aspetti critici, con l’ambizione di essere utile strumento di divulgazione e luogo di confronto.

17:30  • 
Notiziario
17:40  • 

La nuova variante del virus contro cui combattiamo ormai da due anni ha riportato all’attenzione della stampa internazionale il problema della disparità nella distribuzione dei vaccini. Marcello Ienca, ricercatore del Politecnico di Zurigo, aveva sollevato la questione qualche mese fa, proprio qui su Rete Due: sottolineando come distribuire più equamente i vaccini su scala globale fosse non solo una responsabilità morale ma anche una misura necessaria per evitare nuove ondate pandemiche, causate da possibili versioni mutate del virus. E infatti eccoci qua, a fare i conti con questa nuova variante omicron, evolutasi con tutta probabilità proprio nei paesi dove le percentuali di vaccinati sono più basse. Ritroviamo Marcello Ienca per fare il punto, sia sotto il profilo etico che epidemiologico, sulla questione distributiva.

18:00  • 

Diffondere cultura è partecipare al progresso della società. Così la pensava Denis Diderot, il grande fautore del progetto settecentesco dell’Enciclopedia.

Con Diderot Rete Due vuole restituire la ricchezza, la profondità e la vitalità della cultura contemporanea. Le voci della nostra Encyclopédie radiofonica sono le voci dei protagonisti, che si tratti "delle scienze, delle arti e dei mestieri” o di temi che sempre più investono la nostra società, come l’architettura sostenibile, l’urbanistica, la didattica del Terzo Millennio, la realtà virtuale, i nuovi nazionalismi, l’identità o la post sessualità.

Sempre a contatto col presente e con quanto accade sul territorio, pronti a coglierne potenzialità o aspetti critici, con l’ambizione di essere utile strumento di divulgazione e luogo di confronto.

18:30  • 
Retedue informa - fino alle 20.05
18:30  • 
Modem
19:00  • 
Info sera
19:50  • 

Attori dalla spiccata e fine personalità che propongono agli ascoltatori una poesia al giorno. Un momento poetico introdotto ogni volta da un aneddoto di vita. Il motivo, l’accadimento, il passaggio biografico che hanno trasformato la singola poesia  in un ricordo emotivo.

20:00  • 
Prima fila - fino alle 22.35
20:30  • 

Sinfonieorchester St. Gallen, dir. Modestas Pitrenas:
Musiche di Pärt, Ives, Dvorak, Vaughan Willams.
Kammerorchester Basel, dir. Heinz Holliger:
Musiche di Debussy, Bach, Schreker

22:30  • 
Notiziario
22:31  • 
Meteo
22:35  • 
Notturno - fino alle 06.00
22:35  • 
Laser (r)
23:00  • 
Birdland - Louis Armstrong: gli anni ’30 – 1a serie

Louis Armstrong: gli anni ’30 – 1a serie (4./5)
Con Claudio Sessa

23:33  • 
Il giardino di Albert (r)

a cura di Sonja Riva

0:00  • 
Notturno - fino alle 06.00
0:00  • 

di Corrado Antonini

Paolo Di Sabatino Trio With Horns; The nearness of you; Atelier Sawano

Julianna Barwick; Wishing Well; Ninja Tune

Bernard Ascal; Voyelles; EPM Musique

Iskra String Quartet; Heliopause; 1631 Recordings

Lucia Cadotsch; Gloomy Sunday; Yellowbird Records

Maarja Nuut & Ruum; Candy Street; Ounaviks

Joe Pass & Zoot Sims; Takeoff; Pablo Records

Astor Piazzolla; Concierto para quinteto; Pangaea

Christiane Legrand; Tant de gens (Outubro); Universal

Höröyá; Travessia; YB Music

Govrache; L'ivress; Autoproduzione

Dhafer Youssef; Dance Layan Dance; Anteprima Productions

Mina; Angel Eyes; PDU

Anat Cohen & Fred Hersch; Lee's Dream; Anzic Records

Alessio Bondì; Sfardo; 800A Records/Malintenti

Sergey Nikitin & Mikael Tariverdiev; No One's Home (from 'The Irony of Fate', 1973); Earth Antique Beat

Susanne Abbuehl; In My Room; ECM Records

The Singers and Musicians of Washington; The Ladder; Jazzman Records

Katia & Marielle Labèque; Star-Cross'd Lovers - Act I: Prologue - Street Fight; Deutsche Grammophon

Van Morrison; The way young lovers do; Warner

Christian Weidner; The Inward Song; Pirouet Records

Natalia Lafourcade; Soy lo Prohibido; Sony

Buster Williams; Briana; Smoke Sessions Records

0:30  • 
Radiogiornale notte
0:38  • 
Meteo
0:38  • 
Sport in breve
0:40  • 
Tenera è la notte
1:30  • 
Radio svizzera classica

Nessun risultato

Non abbiamo trovato alcun risultato che corrisponda ai criteri di ricerca