Governi, imprese e diritti umani

di Jenny Assi

Non solo protezione dell’ambiente ma anche dei diritti umani. È questa la volontà emersa dal vertice G7 che si è concluso domenica in Cornovaglia. In particolare, il G7 chiede alla Cina il "rispetto dei diritti umani e delle libertà fondamentali, soprattutto nello Xinjiang nei confronti degli uiguri". Una presa di posizione che ricompatta le democrazie occidentali intorno ai diritti fondamentali dell’essere umano e rispetto ai quali Biden ha fatto capire che tacere la loro violazione significa diventare complici.