Ezio Bosso

di Giorgio Appolonia

In alcuni casi il personaggio pubblico finisce un po' con il soffocare un serio professionismo... è successo per molti attori e cantanti che, per esempio, si sono prestati alla pubblicità o semplicemente per campagne pubblicitarie anche a scopo benefico. Talvolta una presenza al Festival di Sanremo o "una malattia" oscurano la genialità di un musicista, un compositore: è forse il caso di Ezio Bosso che, spentosi or son due anni, torna alla ribalta grazie all'impegno del nipote Tommaso che si fa promotore di eventi di grande valore artistico. Abbiamo così la stampa di un CD (etichetta Buxus) che accoglie alcune produzioni dello sfortunato compositore torinese: The four letters e Tribute to the pasta (dal film "Io non ho paura" di Salvatores). Al “Ridotto dell'opera” anche il soprano comasco Consuelo Gilardoni.