Curiosità e trend

Di chi è il migliore panettone del mondo?

Giuseppe Piffaretti racconta la Coppa del Mondo del Panettone (2022)

  • 2 November 2022, 17:12
  • FOOD
Coppa del mondo del panettone
Di:Patrizia Rennis e Alice Tognacci

Da 4 al 6 novembre 2022 a Milano, la finale della Coppa del mondo del Panettone decreterà di chi è il lievitato dolce più buono del mondo in un evento aperto al pubblico.

Il panettone è un dolce tipico legato alla tradizione del Natale che ha origini lombarde ma è ormai diffuso e amato in tutto il mondo. Tanto da diventare il protagonista di una sfida internazionale che vuole rispondere alla domanda: di chi è il migliore panettone del mondo?

La coppa del Mondo del Panettone

Risponderà al quesito la finale della Coppa del Mondo del Panettone 2022, un evento internazionale interamente dedicato al lievitato per eccellenza, che dal 4 al 6 novembre 2022 terrà la sua terza edizione. Patron e ideatore della manifestazione, il ticinese Maestro pasticcere Giuseppe Piffaretti, che dopo il successo delle prime 2 edizioni, svoltesi a Lugano nel 2019 e nel 2021, quest’anno porta la finale della coppa del Mondo del Panettone a Milano, nella culla del tradizionale dolce lievitato.
Abbiamo chiesto a Mastro Giuseppe Piffaretti com’è nata l’idea di questa manifestazione e qualche curiosità sull’evento:

Coppa del mondo del Panettone - Intervista a Mastro Piff

  • 02.11.2022
  • 16:25

I finalisti e la gara

In finale si sfideranno pasticceri provenienti da tutto il mondo, 24 pasticceri per la categoria Panettone Tradizionale e 18 per la categoria Panettone al Cioccolato.
I finalisti
arrivano da Europa, Asia, America Latina e Stati Uniti ma anche Australia e Africa, dimostrando il feeling sempre più internazionale di questo progetto.

Quattro gli svizzeri passati alle selezioni svolte presso la sede di Richemont Swiss di Lucerna e organizzate dalla la Società Mastri Panettieri Pasticcieri Confettieri del Canton Ticino (SMPPC) in collaborazione con la Scuola Professionale Richemont: Luca Poncini, Roberto Gatti di Artebianca Sagl e Stefano Gobbi di LE 1955, per la categoria Panettone tradizionale; Davide Steffenini della Pasticceria Gant per la categoria Panettone al cioccolato.
Due i concorrenti provenienti dal Sud America. Come spiega lo stesso Giuseppe Piffaretti, “pensate che il maggior produttore al mondo di panettoni è il Brasile, con una produzione di 450 milioni di panettoni all’anno e il secondo è il Peru. L’Italia è al terzo posto con una produzione di 250 milioni di panettoni all’anno”.
Per la prima volta saranno presenti anche il Belgio con Samuel Bellini, la Romania con Claudio Perrando e l'Algeria con Ahmed Nezzar.

Una giuria internazionale di grandi esperti con volti noti nel panorama mondiale di settore – solo per fare qualche nome: Iginio Massari; Paco Torreblanca e il ticinese Bruno Buletti – si occuperà di degustare i panettoni in gara nelle due categorie, “il primo panettone ad essere assaggiato sarà un panettone zero, che porterò io” ci spiega Mastro Giuseppe Piffaretti, “questo non partecipa alla gara, chiaramente, ma serve a rendere la valutazione la più neutrale possibile”.

L’evento

I tre giorni di gara si terranno dal 4 al 6 novembre 2022 al Palazzo delle Stelline a Milano e l’evento è aperto al pubblico. Un‘occasione unica per acquistare e assaggiare i panettoni più buoni del mondo.
Oltre alla competizione in programma, sono diverse le degustazioni, dimostrazioni, workshop e simpatici laboratori per bambini.

Tra le novità di quest’anno ci sono anche progetti sociali che meritano una menzione speciale: il Panettone Sospeso per i bambini di Zanzibar - grazie alla collaborazione con l’associazione Sister Island sarà possibile acquistare un panettone e parte del ricavato sarà donato all'associazione per sviluppare progetti solidali - e la collaborazione con RECUP, associazione che recupera il cibo prima che venga buttato via, lo seleziona e lo redistribuisce gratuitamente a chiunque voglia prenderlo; un progetto che agisce nei mercati scoperti della città di Milano per combattere lo spreco alimentare e l’esclusione sociale. Alla Coppa del Mondo del Panettone, quindi, nulla va sprecato!

Come ricorda Carlo Cracco, presidente dell’Associazione Maestro Martino, nata con lo scopo di promuovere le generazioni future di ristoratori e pasticceri italiani attraverso la formazione e partner nella realizzazione dell’evento: "Il panettone non è solo il simbolo del Natale, ma anche una straordinaria eccellenza gastronomica lombarda che merita di essere valorizzata a livello mondiale. La prima edizione italiana della Coppa del Mondo del Panettone, continua lo chef Cracco, sarà anche l’occasione per lanciare il Panettone Academy Award, il primo contest internazionale, patrocinato dall’Associazione Maestro Martino, dedicato alle scuole di tutto il mondo per promuovere il panettone anche attraverso le generazioni future di cuochi e pasticceri”.

Tutte le informazioni e il programma dettagliato su: www.coppadelmondodelpanettone.ch

Ti potrebbe interessare