Mondo

Bruxelles un anno dopo

Il Belgio ricorda gli attacchi terroristici che hanno causato 32 morti e 300 feriti

  • 22 March 2017, 06:22
  • 8 June 2023, 03:26
Un soldato sul marciapiede della stazione metro di Maelbeek

Un soldato sul marciapiede della stazione metro di Maelbeek

Un anno dopo gli attentati di Bruxelles il Belgio si è fermato alle 07’58 per un momento di raccoglimento.

All’aeroporto Zaventem, parenti delle vittime, personale dello scalo, esponenti politici nonché il re Philippe e la regina Mathilde si riuniscono per un minuto di silenzio. Stessa cerimonia alle 09.11 alla stazione della metropolitana di Maelbeek, nel quartiere dell’UE. Alla sera si è tienuta una cerimonia religiosa.

Il 22 marzo 2016 32 persone sono morte in seguito agli attacchi terroristici, 300 persone sono rimaste ferite. Alcune hanno riportato danni permanenti. Gli attentati sono stati rivendicati dall’autoproclamato Stato islamico.

ats/mas

Dal TG12.30:

Ti potrebbe interessare