Mondo

Finlandia: 12enne spara a scuola, un morto

Uno sconosciuto, già fermato dalla polizia, ha aperto il fuoco in un istituto scolastico di Vantaa, alla periferia di Helsinki. La vittima, altri due feriti e lo sparatore sono minorenni

  • 2 April, 08:16
  • 3 April, 03:46
  • INFO
La polizia è intervenuta in forze dopo la sparatoria nella scuola

La polizia è intervenuta in forze dopo la sparatoria nella scuola

  • Keystone
Di: AFP/AP/ATS/RSI Info

Un dodicenne ha aperto il fuoco e ucciso un bambino nella sua scuola di Vantaa, a nord di Helsinki, ferendo gravemente altri due bambini, ha annunciato la polizia finlandese. Era intervenuta in risposta a una sparatoria in un istituto scolastico, la Viertola School, a Vantaa, località a pochi chilometri a nord di Helsinki dove ha sede pure l’aeroporto internazionale della capitale. L’allarme è partito all’inizio dell’orario scolastico, alle 9.08 ora locale, le 8.08 in Svizzera.

Il sospetto responsabile della sparatoria è stato arrestato.  Il giovane non sarà però imprigionato poiché ha meno di 15 anni, ha dichiarato Markku Särkkä, un altro ufficiale di polizia. Dopo l’interrogatorio sarà consegnato ai servizi sociali. L’arresto del giovane sospetto, che frequentava la stessa scuola, “è avvenuto con calma” ed era in possesso di un’arma da fuoco, secondo la polizia. È stata aperta un’indagine per omicidio e tentato omicidio.

La scuola ha 800 studenti e 90 dipendenti. I testimoni hanno riferito all’emittente pubblica YLE che due ambulanze hanno lasciato la scena. La Viertola School ospita studenti di età compresa tra i 7 e i 15 anni, sia delle elementari che delle medie. Come altre scuole finlandesi, i bambini erano appena tornati in classe dopo il lungo weekend di Pasqua.

“La giornata è iniziata in modo orribile. C’è stata una sparatoria nella scuola Viertola di Vantaa. Posso solo immaginare il dolore e la preoccupazione che molte famiglie stanno vivendo in questo momento. Il sospetto autore è stato catturato”, ha dichiarato la ministra dell’Interno Mari Rantanen sui social media.

Notiziario

Notiziario 02.04.2024, 11:00

Correlati

Ti potrebbe interessare