Mondo

Migranti, Europa lacerata

Negoziati nel caos nella riunione UE a Bruxelles per decidere come spartirsi 120'000 profughi - VIDEO I camion in colonna al confine con la Croazia

  • 22 September 2015, 13:38
  • 7 June 2023, 11:03
Un blocco di alcuni paesi dell'Est rifiuta qualsiasi imposizione di quote migranti

Un blocco di alcuni paesi dell'Est rifiuta qualsiasi imposizione di quote migranti

  • reuters

La ripartizione di 120'000 profughi provenienti da Italia e Grecia blocca l'Europa. Il dibattito — in corso in questi giorni a Bruxelles — si è impantanato in un gruppo di paesi che rifiuta qualsiasi imposizione di quote migranti da parte dell'UE: Slovacchia, Repubblica Ceca e Polonia.

La stessa posizione è ribadita anche da Romania e Lettonia, invitate a partecipare all'incontro. L'Ungheria — invece — si spinge oltre, innalzando sui propri confini mura e filo spinato presidiati dell'esercito (vedi articoli correlati).

L'accordo sulla spartizione dei migranti — che dovrebbe essere presentato al vertice straordinario di mercoledì — insomma, sembra ben lontanto dall'essere concluso.

Intanto la Croazia chiude le frontiere al traffico pesante e in Serbia si è formata una colonna di camion di oltre 10 chilometri. Alcuni autisti pare siano fermi anche da giorni. Guarda il timelapse: VIDEO I camion in colonna al confine con la Croazia

RedMM/px

TG 20.00 del 22.09.2015: Continua il flusso di migranti sulla rotta balcanica

Ti potrebbe interessare