Svizzera

Alain Berset contro un'antenna

Nel 2018 il consigliere federale si era opposto a un progetto vicino a casa sua - Swisscom vi aveva poi rinunciato, ma a causa di un parere negativo del Servizio beni culturali

  • 25 August 2022, 21:13
  • 23 June 2023, 20:40
  • INFO
Nel 2018 il consigliere federale Alain Berset si è opposto al progetto per un impianto 4G

Nel 2018 il consigliere federale Alain Berset si è opposto al progetto per un impianto 4G

  • Keystone
Di:TG/ATS/Pa.St.

Nel 2018 Swisscom aveva l'intenzione di installare un'antenna di telefonia mobile a Belfaux, nel Canton Friburgo. Si trattava di un impianto 4G che in seguito avrebbe potuto essere trasformato in 5G. Ma aveva rinunciato dopo che alcuni cittadini si erano opposti al progetto.

Tra questi - lo ha riferito mercoledì il Blick - si contava anche il consigliere federale Alain Berset, la cui abitazione si trova a circa 180 metri dal luogo che era stato scelto per l'impianto.

Una nuova polemica su Alain Berset

Telegiornale 22:00 di giovedì 25.08.2022

  • 25.08.2022
  • 20:00

E lo stesso Berset aveva deciso di inviare, allora, una lettera al Comune, scritta di suo pugno. Nella stessa, il capo del Dipartimento federale dell'interno criticava la scelta del luogo (troppo vicino alle scuole), parlava di "paesaggio compromesso" e infine si diceva preoccupato "per gli effetti negativi che le onde elettromagnetiche possono avere sull'uomo".

Un punto, l'ultimo, che ora fa discutere. Anche perché proprio la Confederazione ha creato un portale online su cui fornisce tutte le rassicurazioni sul caso.

Questione di paesaggio

Il Dipartimento federale dell'interno ha pubblicato, giovedì, una presa di posizione, in cui spiega che la lettera del consigliere federale "si basava essenzialmente sul fatto che il luogo prescelto per il progetto non era ritenuto idoneo". Le preoccupazioni per la salute sarebbero invece state soltanto l'ultimo di una serie di punti critici. Il meno importante. Il ministro aveva semplicemente chiesto, secondo il Dipartimento, che i limiti venissero rispettati.

La lettera "non c'entra"

L'intervento di Berset non avrebbe comunque avuto alcun impatto sulla decisione di Swisscom di abbandonare il progetto. "La rinuncia era dovuta a un preavviso negativo da parte del Servizio per i beni culturali, non alla lettera di Berset" assicura Christian Neuhaus, portavoce di Swisscom.

Lo dice anche Stanislas Rück, capo del Dipartimento dei beni culturali del Canton Friburgo: "Nel 2018 abbiamo emesso un preavviso negativo a causa della presenza di edifici di importanza nazionale. Dal punto di vista dello spazio pubblico e del diritto di Friburgo, abbiamo ritenuto che non fosse il luogo giusto" per un impianto di telefonia mobile.

Gli edifici in questione sono due palazzi, tra cui quello di Alain Berset e della sua famiglia, oltre alla latteria di Belfaux. Rück precisa che il Servizio dei beni culturali aveva emesso un preavviso negativo e che la decisione finale spettava poi al Servizio dell'edilizia.

Ti potrebbe interessare