Svizzera

Flaach, "nessun segnale"

L’autorità di protezione sostiene che non erano state evidenziate minacce per i bimbi uccisi due giorni fa

  • 3 January 2015, 17:24
  • 7 June 2023, 01:04
La casa in cui si è consumata la tragedia

La casa in cui si è consumata la tragedia

  • keystone

Due giorni dopo l'uccisione di due bimbi a Flaach (ZH), secondo gli inquirenti molto probabilmente per opera della madre, l'Autorità di protezione dei minori e degli adulti (APMA) di Winterthur-Andelfingen ha preso posizione sostenendo sabato di non aver evidenziato alcuna grave minaccia che lasciava presagire il dramma.

L'APMA aveva ricevuto segnalazioni su problemi in seno al nucleo famigliare e per questo aveva avviato una procedura di verifica e tolto la custodia dei bimbi alla 27enne, alla quale era comunque stato concesso di vederli nel centro di accoglienza di Zurigo dove erano ospitati; per le festività natalizie i piccoli avevano inoltre fatto rientro a casa, ma la madre avrebbe dovuto riportarli al centro il 4 gennaio.

La donna aveva inviato nelle scorse settimane una mail a diversi media, accusando l’autorità di averle portato via i figli. La decisione di allontanare i bambini seguiva l’arresto per tentata truffa dei genitori lo scorso 4 novembre. La madre fu rilasciata pochi giorni dopo mentre il padre è tuttora in carcere.

ATS/ludoC

Dal tg20:

Ti potrebbe interessare