Svizzera

Gastrosuisse, Suter non ce l’ha fatta

Il ticinese non è riuscito a imporsi nell’elezione per la presidenza della federazione svizzera degli albergatori e dei ristoratori - I delegati hanno scelto Beat Imhof

  • 18 giugno, 18:17
  • 19 giugno, 11:08
Al ticinese sono andati 83 voti dall'assemblea dei delegati

Al ticinese sono andati 83 voti dall'assemblea dei delegati

  • keystone
Di: Ats/sdr

I delegati di Gastrosuisse, la federazione svizzera degli albergatori e dei ristoratori, hanno eletto martedì a Neuchâtel Beat Imhof come nuovo presidente con 134 voti contro gli 83 andati a Massimo Suter, presidente di Gastroticino. Il risultato è stato deciso al primo turno di votazione, come riferito dall’organizzazione in un comunicato stampa.

Beat Imhof, considerato un outsider in questa elezione, si è formato come chef e ha conseguito un master a Lucerna. Padre di due figli è presidente di Gastro Winterthur dal 2023. Prima di allora ha insegnato all’Università di Scienze Applicate dei Grigioni e all’Università di Scienze Applicate di Zurigo (ZHAW). I delegati hanno poi eletto Gilles Meystre di Pully (VD) come nuovo vicepresidente.

Gastroticino in assemblea

Il Quotidiano 27.09.2021, 21:00

Correlati

Ti potrebbe interessare