Svizzera

Brusca frenata per il settore metalmeccanico

Trimestre negativo secondo Swissmem, con un calo della cifra d’affari superiore al 5%

  • 22 maggio, 12:48
  • 22 maggio, 15:00
  • INFO

RG 12.30 del 22.05.2024 - Il servizio di Marzio Minoli

RSI Economia e Finanza 22.05.2024, 12:35

  • Keystone
Di: RG/RSI Info

L’industria metalmeccanica svizzera vive un momento di difficoltà. Secondo l’associazione mantello, Swissmem, i primi tre mesi del 2024 sono stati caratterizzati da un calo della cifra d’affari di più del 5%, e il peggio deve ancora arrivare.

Rispetto allo stesso trimestre dello scorso anno, la cifra d’affari delle aziende svizzere attive nel settore metalmeccanico e orientate alla tecnologia è calata del 5,4%. Anche gli ordini in entrata hanno visto un calo del 2,3%.

A soffrire molto sono state le esportazioni, scese dell’8,5%. Una situazione che ha toccato tutti i maggiori mercati di riferimento ma spicca il meno 12% verso la Germania, principale sbocco del settore. Una circostanza “inquietante” per Swissmem. Notizie positive invece per le esportazioni verso Cina e India, che sono cresciute sensibilmente.

Per il futuro Swissmem non prevede miglioramenti, anzi, non si è ancora visto il picco di questo momento di difficoltà. Infatti solo il 28% delle aziende prevede un aumento delle domande dall’estero per i prossimi dodici mesi.

La sofferenza nel segmento metalmeccanico rispecchia i dati (rilasciati settimana scorsa) sulla produzione industriale, anche in pesante contrazione (-3,3%).

Correlati

Ti potrebbe interessare