Svizzera

Nuovo orario FFS, critiche da Pro Bahn

L’associazione dei clienti del trasporto pubblico non è soddisfatta delle misure introdotte per i pendolari che attraversano il San Gottardo

  • 10 December 2023, 19:42
  • 11 December 2023, 06:06
  • INFO

Nuovo orario FFS, critiche dai pendolari

Telegiornale 20:00 di domenica 10.12.2023

Di:TG/RSI Info

Con l’introduzione del nuovo orario, le FFS hanno potenziato il transito di treni passeggeri attraverso la galleria di base del San Gottardo durante il weekend. Una soluzione che non soddisfa però pienamente Pro Bahn, l’associazione che difende gli interessi dei passeggeri ferroviari di tutta la Svizzera.

“Quello che continua a mancare è una soluzione per i pendolari che viaggiano durante la settimana dal Ticino verso la Svizzera tedesca e viceversa. Alla fine, il tunnel sarà stato chiuso per oltre un anno, fino al prossimo settembre. Ci saremmo aspettati una soluzione più pragmatica, ad esempio un treno o due in direzione sud-nord al mattino attraverso Alptransit e uno la sera sull’asse nord-sud”, afferma Bastian Bommer di Pro Bahn Svizzera.

Una critica che le ferrovie comprendono, ma che giustificano con una questione di priorità. “L’Ufficio federale dei trasporti dà la priorità giustamente al traffico merci durante la settimana, anche perché la NEAT (AlpTransit, ndr) è stata costruita per il traffico merci. Secondariamente, se dovessimo far passare dei treni viaggiatori durante la settimana dovremmo fermare il cantiere per delle ore, ritardando ulteriormente tutto quello che è il processo di ricostruzione della galleria”, sottolinea Roberta Cattaneo, direttrice regionale FFS.

Ma questo asse non è l’unico a presentare problemi. La rete svizzera è sovraccarica: basta un’interruzione e spesso le ripercussioni si fanno sentire su buona parte del sistema. Tanti sono anche i cantieri.

“Secondo noi manca una pianificazione d’insieme. Entro il 2035 la confederazione investirà 27 miliardi di franchi nell’infrastruttura. Ci sono molti cantieri contemporaneamente, ma senza una visione globale. Ciò porta ad un’instabilità marcata della situazione della rete ferroviaria attuale”, critica ancora Pro Bahn.

Secondo le FFS, invece, si starebbe lavorando proprio per migliorare la situazione: “Abbiamo ripriorizzato tutto quello che sono gli interventi e gli ampliamenti dell’infrastruttura. È importante sapere che l’infrastruttura ha bisogno di manutenzione, perché se no non si può garantire la puntualità e tutta l’offerta che abbiamo nella nostra rete”

Tornando al San Gottardo, per chi viaggia in settimana non resta che continuare ad armarsi di pazienza. E ad ammirare la chiesetta di Wassen. Tre volte a tragitto.

Ti potrebbe interessare