Svizzera

Vittime di abusi “intimidite” dalla Diocesi di Sion

Un audit ha raccolto le testimonianze di una ventina di persone molto critiche verso l’istituzione cattolica: “L’accoglienza è stata vissuta come poco incoraggiante e sfuggente”

  • 11 giugno, 13:58
  • 11 giugno, 21:17
  • INFO
Un audit molto critico sull'ascolto delle vittime da parte della Diocesi.jpg

Un audit molto critico sull'ascolto delle vittime da parte della Diocesi

  • Tipress
Di: TSI/RSI Info

L’audit esterno sulla gestione degli abusi sessuali nella diocesi di Sion, presentato martedì, punta il dito contro il modo in cui le vittime sono state ascoltate dalla stessa istituzione cattolica. La diocesi, di rimando, afferma di essere “consapevole delle carenze del passato” e ha annunciato un piano d’azione.

“L’accoglienza era vissuta da parte delle persone ascoltate come intimidatoria, confusa, poco incoraggiante, laboriosa o ancora sfuggente”, ha detto Stéphane Haefliger di Vicario Consulting, la società francofona che ha allestito il rapporto. “All’inadeguatezza del primo contatto diretto con un membro della Chiesa si è aggiunta l’inerzia istituzionale nella gestione dei casi”.

Il rapporto si basa su interviste a una ventina di persone che sono state abusate o coinvolte sulla base di una quindicina di fascicoli provenienti dagli archivi segreti della diocesi. La società di revisione ha raccomandato alla diocesi di “adeguarsi a una maggiore umanità e comunicazione”.

Nuove rivelazioni portate a galla da Falò

Sul tema degli abusi commessi da esponenti della Chiesa cattolica, Falò ha dedicato una puntata e raccontato le storie, inedite, di alcune vittime che dopo decenni hanno deciso di testimoniare.

L’abuso: la Chiesa cattolica nella bufera 

Falò 06.06.2024, 21:20

I cantieri aperti della Chiesa cattolica

Falò 06.06.2024, 21:30

Falò

Tutte le edizioni di Falò

inchiesta sugli abusi

Telegiornale 11.06.2024, 20:00

  • Diocesi di Sion
  • diocesi
  • Vicario Consulting
  • Chiesa
  • cattolica

Ti potrebbe interessare