Ticino e Grigioni

Brogeda, auto rubata in fuga e tanta refurtiva a bordo

Incarcerato a Como l’uomo entrato in Italia dopo aver forzato il posto di controllo doganale - Nel veicolo, con targhe svizzere, si trovavano armi da fuoco rubate

  • 23 febbraio, 11:56
  • 23 febbraio, 12:38
  • INFO
Ti_Press_SA_372063.jpg

Il veicolo è risultato rubato e di proprietà di uno svizzero

  • archivio tipress
Di: ANSA/ARi

È stato tradotto nel carcere di Como l’automobilista che era entrato ieri in Italia, forzando il posto di controllo alla dogana di Brogeda, con un’auto targata svizzera rubata.

RG 12.30 del 23.02.24 - Il servizio di Luca Berti

RSI Ticino e Grigioni 23.02.2024, 12:34

Le ricerche dell’auto in fuga sono terminate ieri pomeriggio, con la localizzazione del veicolo a Rovello Porro (CO). All’interno della vettura sono state trovate varie armi da fuoco, risultate poi tutte rubate e di proprietà di uno svizzero appassionato di tiro sportivo. Ma a bordo c’era molto altro materiale: da computer portatili, fino a bottiglie di superalcolici e a più di 200 pezzi d’argenteria.

Quanto al conducente, i documenti da lui consegnati ai carabinieri sono risultati contraffatti. Dagli accertamenti l’uomo è risultato avere altri due alias e numerosi precedenti in Italia, da cui era già stato espulso. Ora dovrà rispondere di importazioni plurime di armi e munizioni, documenti identificativi falsi e ricettazione.

RG 10.00 del 01.02.2023

RSI 01.02.2023, 11:14

Correlati

Ti potrebbe interessare