Ticino e Grigioni

Mezzo secolo dalle proteste del 74: “Il futuro sta a noi costruirlo”

Gli ex studenti del Liceo di Lugano che si ribellarono “all’autoritarismo” in nome della libertà di espressione riflettono sul senso postumo di quell’esperienza

  • 18 maggio, 20:58
  • 18 maggio, 21:02
  • INFO

50 anni fa la rivolta studentesca a Lugano

Il Quotidiano 18.05.2024, 19:00

Di: Quotidiano/Natda

Era il 22 marzo 1974. Un gruppo di studenti sottrasse i registri delle assenze del liceo di Lugano per protestare contro un sistema scolastico ritenuto autoritario. “Non volevamo più giustificare le nostre assenze”, racconta uno dei partecipanti, Donato Mottini. “La direzione gestì tutto in modo sbagliato. Il movimento durò due mesi e si diffuse in tutto il cantone”.

Alcuni dei protagonisti di allora si sono riuniti sabato al centro professionale tecnico di Trevano per ricordare e celebrare quei giorni. L’evento, organizzato dal “Gruppo Equipe 74”, ha visto la partecipazione degli storici Mauro Stanga e Zeno Casella e di ex esponenti del movimento studentesco tra cui Paolo Gilardi, Fabio Camponovo, Rolando Schärer, Michela Delcò. Danilo Baratti e Lorenzo De Carli, che hanno presentato documenti e filmati. .

“C’era una grande solidarietà”, dice Michela Delcò Petralli. “Eravamo animati da visioni di un futuro migliore. Volevamo liberarci da una scuola noiosa e autoritaria”.

Cinquanta agenti sgomberarono l’atrio del liceo in occasione delle prime proteste, ma questo non fece desidere il movimentom che si spostò nelle strade. “Abbiamo preso contatto con altre scuole e ci siamo coordinati. Questo ci ha dato la forza di continuare manifestare”, spiega Danilo Catti.

“Il 21 marzo del 1974 nessuno avrebbe osato immaginare che due mesi dopo la direzione si sarebbe dimessa, il controllo delle assenze sarebbe stato soppresso e l’assemblea degli studenti trasformata in un organo istituzionale. Il messaggio che vale ancora oggi è che il futuro sta a noi costruirlo”, riflette Paolo Gilardi, invitando le nuove generazioni ad agire quando vogliono cambiare qualcosa.

SEIDISERA del 18.05.2024 - Il servizio di Marcello Ierace

RSI Ticino e Grigioni 18.05.2024, 19:41

Correlati

Ti potrebbe interessare