Ticino e Grigioni

Oltre 30'000 spettatori a "La Straordinaria -Tour Vagabonde"

La struttura alla Gerra a Lugano verrà presto smontata ma questa prima esperienza conferma il bisogno di un nuovo approccio alla cultura indipendente e alternativa

  • 26 March 2023, 19:11
  • 4 October 2023, 16:18
  • INFO

Straordinaria, un segno nella città

Il Quotidiano di domenica 26.03.2023

Di: Quotidiano/Red.MM

Sono state oltre 30mila le presenze alla "La Straordinaria - Tour Vagabonde" nei tre mesi di presenza sul terreno della Gerra a Lugano, dove sono stati organizzati oltre 150 eventi di vario genere. Martedì è previsto l'ultimo spettacolo e poi la struttura provvisoria farà ritorno a Friburgo.

Questa prima esperienza in Ticino conferma il bisogno di un nuovo approccio alla cultura indipendente e alternativa.

“Sono stati tre mesi incredibili, che hanno riempito questo sterrato di una nuova energia- ha spiegato ai microfoni de Il Quotidiano Olmo Cerri, membro dell’associazione Idra - È stato anche interessante dare spazio a eventi di nicchia, come i caffè quartiere, con le persone e gli anziani che venivano qui a bere il caffè, oppure le attività coi bambini. Ho l'impressione che questa struttura abbia portato alla luce un bisogno chiaro, quello di spazi per la cultura: le associazioni, i gruppi ci sono ma non hanno spazio o risorse a Lugano per portare avanti le loro attività. Abbiamo lanciato questa carta che serve a mettere le basi di discussione con la città per il futuro di questa iniziativa".

Questa carta di intenti verrà elaborata con l’obiettivo di riuscire a ottenere spazi culturali indipendenti e una collaborazione con la città di Lugano. In quest’ottica, “sicuramente si è creata la consapevolezza che c'è la necessità di avere, oltre alle istituzioni culturali, una cultura indipendente che cresca e abbia un suo diritto di cittadinanza: la volontà è quella di trovare soprattutto luoghi", spiega il capo Dicastero cultura sport ed eventi Roberto Badaracco.

Per quanto riguarda gli aiuti finanziari "bisognerà prima vedere il progetto dell'associazione Idra", aggiunge, "ma già per questa iniziativa abbiamo dato un sostegno logistico e finanziario importante, senza il quale non si sarebbe potuto realizzare: è stata una grossa collaborazione fra ente pubblico e cultura indipendente, una prima per Lugano".

Un'esperienza importante per un nuovo futuro che vuole offrire maggiori occasioni di socializzare e fare cultura indipendente e alternativa

Ti potrebbe interessare